Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Terremoto di magnitudo 4.3 tra Messina e Catania

CONDIVIDI

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 è stata registrata dall’Istituto di geofisica e vulcanologia (Ingv) nel distretto Monti Nebrodi, tra le città di Messina e Catania, alle 8.50 di questa mattina. Pochi minuti dopo la prima scossa, si è registrata una seconda scossa, più lieve, di magnitudo 2.4. I comuni limitrofi all’epicentro sono stati individuati tra quelli del messinese di Cesarò e San Teodoro, e di Maniace, in provincia di Catania.

Sciame sismico in Sicilia – La scossa di magnitudo 4.3 è stata preceduta ieri da una serie di scosse in mare, al largo delle coste siciliane, tra i distretti sismici delle Eolie, di Ustica e dei Golfi di Patti e Milazzo. La primissima scossa si è registrata alle isole Lipari all’una di notte, di magnitudo 2.4. Da allora si è scatenato un vero e proprio sciame sismico, il cui picco si è registrato alla ore 8.50 sui Nebrodi ad una profondità di 10,1 Km. A questa scossa ne sono seguite altre sei, di magnitudo 2-2.5.

Dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – “Il terremoto che ha interessato l’area dei Monti Nebrodi, vicino Messina, non desta sorprese. La zona è compatibile con sismi di magnitudo compresa tra 4 e 4,5”. Lo ha detto Stefano Gresta, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). I Monti Nebrodi sono un’area di contatto tra la placca africana, che spinge verso Nord-Est, e la placca Euro-Asiatica.