Liam Gallagher: “Fanculo Noel e gli Oasis, non ci sarà nessuna reunion”

Fratelli coltelli: mai definizione fu più azzeccata per i fratelli Gallagher, voce (Liam) e mente (Noel) degli ormai defunti Oasis. In una recente intervista a Q, Liam (con le consuete, dolci parole) ha reso chiaro che l’astio nei confronti del fratello non è stato episodico (gli Oasis si sciolseso in seguito ad un loro litigio), ma è ben radicato. Interrogato relativamente al successo da solista di Noel, il cantante dei Beady Eye ha detto la sua – come al solito, senza mezzi termini: “Se sono contento per lui? Per cosa, per aver diviso la mia cazzo di band? Non sono contento per lui, no! Spero sia fottutamente felice, ma non mi sembra proprio che lo sia“.

Reunion sì, reunion no– Insomma, una presa di distanze che allontana anche la possibilità – vagheggiata da alcuni rumours internettiani – di una reunion degli Oasis. Le voci, sempre più insistenti, affermano che entro 2 anni i membri della storica band brit-pop potrebbero tornare a suonare insieme. Ma Liam non sembra molto d’accordo al riguardo: “E’ stato Noel a mettere in giro quella voce, io non ho mai detto un cazzo di niente – ha dichiarato il cantante a Q -. Fanculo gli Oasis, per quello che mi riguarda, e fanculo Noel Gallagher. Che pensiero andare sul palco con quel cazzo di idiota e di cazzeggiare con i suoi amici pazzoidi, i finti tossicodipendenti e tutti i suoi snob di Sloane Street. Fanculo, non sono interessato, amico. Noi siamo i Beady Eye in tutti i cazzo di modi“.

 

photo credit: ant217 via photopin cc