Home Notizie di Calcio e Calciatori

Pagelle Udinese-Inter: Di Natale eterno, Cambiasso in difficoltà

CONDIVIDI

Va per i 36 anni, ma non sembra sentirli: Totò Di Natale si aggiudica la palma di migliore in campo di Udinese-Inter. Decisiva la sua doppietta nel 3-0 finale, un risultato pesante per i nerazzurri, in grande difficoltà anche dal punto di vista atletico. Chi l’età invece l’ha accusata è Esteban Cambiasso: in emergenza, Stramaccioni lo arretra sulla linea dei difensori, ma contro il capitano bianconero ed il colombiano Muriel l’argentino va spesso in difficoltà. Prima frazione di gara dove si registra solo la traversa di Di Natale e poco più, mentre la ripresa comincia con gli ospiti che spingono e mettono alle corde i friulani, sbagliando clamorosamente con Jonathan e Palacio. Al’ 18′ però Lazzari serve Di Natale che, leggermente defilato, batte Handanovic. Due mintui dopo Juan Jesus viene espulso e il match cambia del tutto: i nerazzurri non ci sono più e prima Muriel, poi ancora Di Natale, mettono ko il club meneghino, che non poteva cominciare peggio l’anno nuovo.

Udinese (3-5-2)

Brkic 6,5: decisivo in più di un’occasione, si sta dimostrando un più che degno erede di Samir Handanovic;                                                                                                                                                                                                                                  Hertaux 6: va un po’ in difficoltà quando l’Inter spinge forte, soprattutto con Cassano, ma si riprende bene;                                                                                                                                                                                                                              Danilo 6: non sempre preciso nella marcatura di Rodrigo Palacio, fa comunque il suo;                                                                                                                                                                                                                                  Domizzi 6,5: ottima prova per lui, coronata da una grande chiusura su Palacio che non permette all’Inter di riaprire il match;                                                                                                                                                                                                                              Allan 6: solita partita di grande ordine, sempre più importante per i bianconeri;                                                                    Pereyra 6: per una volta serve più la corsa che la tecnica e lui non si tira indietro;                                                                Lazzari 6,5: sonnecchia per un’ora, poi serve due assist a Di Natale e contribuisce ad affondare l’Inter;                          Basta 6,5: puntuale in copertura, non permette mai a Pereira di spingere, non rinunciando a buttarsi in avanti;                                                                                                                                                                                                                      Pasquale 6: presidia bene la fascia sinistra senza sbavature;                                                                                                                                                                                                                   Muriel 7: quando accelera è devastante. E pensare che manca ancora un po’ alla miglior forma fisica;                                                                                                                                                                                                                                         Di Natale 8: semplicemente unico. Due goal pesantissimi contro un avversario di grande spessore;                                                                                                                                                                                                                              All. Guidolin 7: non ha paura di chiudersi quando serve, sapendo bene di poter fare malissimo con ripartenze fulminee; 80′ Maicosuel s.v.;                                                                                                                                                                                                                                         87′ Ranegie s.v.

Inter (3-5-2)

Handanovic 6: poche colpe sui goal, anche se forse poteva far qualcosa di più sul vantaggio bianconero;                                                                                                                                                                                                                Samuel 6: l’unico che si salva in una retrogurdia confusionaria;                                                                                              Cambiasso 5: dopo un primo tempo in cui si tiene a galla, nella ripresa ci capisce ben poco;                                                Juan Jesus 5: vedi Cambiasso. Si fa espellere dopo 20′ del secondo tempo e mette in difficoltà i suoi;                       Jonathan 5: ennesima prova insufficiente per lui. Poteva riscattarsi segnando il vantaggio, ma tira incredibilmente fuori da due passi;                                                                                                                                                                                                   Guarin 6: fra i migliori, è l’ultimo a mollare, cercando continuamente di innescare le punte;                                               Gargano 6: sbaglia poco e offre copertura, ma se l’azione è lenta è anche perchè lui non ha i piedi da regista;            Zanetti 6: ci mette l’anima come sempre, ma non basta;                                                                                                                                                                                                                              Pereira 5: la spinta non c’è, la copertura neanche. Bocciato;                                                                                                            Palacio 5: si muove tantissimo, ma fallisce la rete che avrebbe dato un’altra piega alla partita;                                     Cassano 6,5: si rende protagonista di un paio di belle azioni, ma i compagni non sono in vena di seguirlo;                                                                                                                                                                                                                               All. Stramaccioni 5,5: è vero, la squadra era in emergenza. Però il fatto che i suoi siano fermi a cosa è dovuto?

photo credit: René Clausen Nielsen via photopin cc

 

http://www.youtube.com/watch?v=Igv40wjrjt8

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram