Sesso con 14enne, Miiko Albornoz finisce nei guai

L’accusa per Miiko Albornoz è di sfruttamento sessuale di minori nei confronti di una 14enne. Dopo l’elezione del pallone d’oro, dalla civilissima Svezia, la terra del Nobel, arriva una notizia sconcertante. L’accusa è pesantissima per Miiko Martin Albornoz Inola, giocatore del Malmoe FF e nazionale Under 21 avvicinato nella sessione di mercato dell’estate scorsa a numerose squadre italiane. Il giocatore svedese avrebbe abusato di una ragazza di 14 anni agganciata su Facebook. Il difensore laterale, 22 anni, è stato immediatamente sospeso dalle attività e liquidato con un comunicato ufficiale. I quotidiani Expressen e Aftonbladet hanno riportato le parole del procuratore Ulrika Rogland, secondo la quale non ci sarebbe l’accusa di stupro perché il rapporto si sarebbe svolto senza violenza o costrizione. Albornoz ha ammesso di aver avuto un rapporto sessuale con la ragazza lo scorso 8 Novembre, ma si è difeso sostenendo di non sapere che questa fosse minorenne.

Malmo FF fa appello ai media perché tornino ad osservare la sobrietà e la moderazione nella descrizione della vicenda che è molto stressante per le persone coinvolte”, si legge sul sito degli Sky Blus di Svezia.In caso di chiarimenti o sulla necessità di chiarire la linea della società in questo caso, sono a disposizione dei media”, ha detto Per Nilsson. “Nessun altro club ha motivo di commentare su questo argomento tragico che deve essere trattato con cautela e nel pieno rispetto per la pressione della vicenda. Miiko Albornoz è attualmente assistito dall’avvocato Jan-Anders Hybelius”.

Figlio di padre cileno e madre finlandese, Albornoz è entrato nel circuito del professionismo calcistico dal 2007 ed è sempre rimasto nel campionato svedese, prima con l’IF Brommapojkarna, che lo ha scoperto da giovane, quindi nel club di Malmoe con ottimi risultati. Veste la maglia dei ‘Blues svedesi’ da 5 anni e da qualche mese è oggetto dei desideri di varie squadre italiane. Questo episodio getta una lunga ombra sulla sua carriera, rischiando di compromettere seriamente il suo futuro. Al momento è ancora tutto da verificare, ma lo stesso giocatore ha dichiarato di aver avuto un rapporto sessuale con la 14enne, cosa che nonostante tutto potrebbe metterlo in seri guai con la giustizia scandinava.