Calciomercato Milan, Zaccardo in arrivo: Mesbah verso Parma

Calciomercato Milan – Zaccardo al Milan, Mesbah al Parma: lo scambio è possibile. Se Allegri, tra una punzecchiatura e l’altra del suo presidente, è impegnato sul campo a preparare la sfida di Coppa Italia contro la Juventus, la società rossonera continua a scandagliare il mercato – con circospezione, il rischio di cogliere una mela marcia è sempre dietro l’angolo – alla ricerca degli uomini giusti per rinforzare la rosa. In attesa di mettere le mani su quei giovani di valore che possano permettere al Milan di “tornare protagonista in Italia e in Europa nei prossimi 2-3 anni“, come da slogan berlusconiano, Galliani lavora alle operazioni (all’apparenza) minori.

Spalletti in attesa – Nelle ultime ore (e un po’ a sorpresa, per la verità), sulla scrivania dell’ad rossonero sono spuntate due offerte economicamente molto alettanti. La prima è arrivata dal Galatasaray, sbarcato a Milano per un po’ di shopping: oltre a Sneijder, obiettivo numero uno, il club turco vorrebbe portare in riva al Bosforo Luca Antonini. La seconda riguarda Ignazio Abate, finito nel mirino dello Zenit. Dopo una prima offerta di 10 milioni, la società russa ha alzato la posta, arrivando a metterne sul piatto una dozzina: Galliani non ha potuto dire di no, e sta aspettando che club e giocatore trovino l’accordo sull’ingaggio.

Incontro in sede – Se Abate, come sembra probabile, dovesse salutare Milanello, Allegri avrebbe bisogno di un terzino destro in più. Uno come Cristian Zaccardo, appunto, che giovanissimo non è (a dicembre ha compiuto 31 anni) ma garantisce grande affidabilità, eventualmente anche come centrale: la società rossonera lo ha chiesto al Parma, mettendo sul piatto il cartellino di Djamel Mesbah, quest’anno utilizzato con il contagocce. Il club di Ghirardi pretende un conguaglio di 2 milioni, il Milan sembra disposto a dire sì: molto dipenderà dalla volontà dell’algerino, che oggi (attraverso l’agente Alessandro Lucci) ha incontrato i vertici rossoneri per discutere del trasferimento in Emilia.

photo credit: goatling via photopin cc