Bergamo: violentata 24enne incinta

Ancora una triste storia che riguarda una violenza subita da una donna: una ragazza di soli 24 anni è stata stuprata a Bergamo vicino all’uscita di un bar. La ragazza, oltre ad essere di giovane età, è anche incinta. La violenza ha avuto luogo la notte tra giovedì e venerdì scorso.

24enne incinta violentata a Bergamo – Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti che stanno indagando sul caso, la ragazza, vittima di abusi sessuali, è uscita all’incirca verso le due di notte da un locale sito in via Borgo Santa Caterina, a Bergamo. Mentre si dirigeva verso il parcheggio dove aveva posteggiato la sua autovettura per poi tornare a casa, è stata seguita da un’utilitaria bianca; l’uomo che guidava la macchina avrebbe più volte tentato di offrire un passaggio alla giovane ragazza incinta, ma la donna ha provato dapprima ad ignorarlo, più tardi ha risposto negativamente alle sue avances.

La violenza subita in un parcheggio – La furia dell’uomo si è scagliata allora contro la giovane donna. Arrivata al parcheggio, l’uomo, di cui per ora si sono perse le tracce, è sceso velocemente dall’auto, ha aggredito la ragazza incinta, le ha strappato le calze e l’ha violentata brutalmente sul cofano di un’auto che era sostata nel parcheggio. La giovane donna, debilitata anche dal suo ‘stato interessante’, non ha potuto nulla contro la brutale forza dell’uomo che ha abusato di lei senza che nessuno se ne accorgesse. A dare l’allarme sono state le ragazze che l’amica aveva lasciato davanti al locale, chiamate dalla vittima stessa dopo che il violentatore era fuggito.

L’identikit dell’aggressore – La ragazza 24enne è stata portata subito in ospedale ed ha ricevuto tutte le cure, sottoponendosi ai controlli in caso di violenza sessuale. Le forze dell’ordine, intanto, sono alla ricerca dell’aggressore di cui la ragazza ha fornito un identikit.