Elezioni 2013, Elsa Fornero: “Torno ad insegnare, ma resto pronta a servire il Paese”

Mentre cominciano a trapelare i primi nomi della lista del premier uscente, Mario Monti, che dopo vari tira e molla si è deciso a confermare la sua candidatura per le prossime elezioni politiche 2013, portando sulla scena politica una terza possibile scelta, ovvero la Scelta Civica di Mario Monti, c’è chi comincia a pensare al suo prossimo futuro, dopo la passata esperienza politica.

Elsa Fornero vuole tornare in cattedra – Elsa Fornero, ministro del Welfare del governo Monti, in una conversazione con un giornalista de l’Espresso, si è detta pronta a tornare all’insegnamento. Dopo aver annunciato, infatti, di non volersi candidare all’interno della lista con il premier uscente Mario Monti, per continuare a portare avanti ciò che in questo anno e mezzo hanno fatto, la Fornero afferma di desiderare fortemente un ritorno all’insegnamento, magari alla facoltà di Economia dell’Università di Torino, dove lei era docente ordinario di Economia politica dal 2000, e lo è stata fino della ‘chiamata’ di Mario Monti che l’ha voluta al suo fianco nel governo tecnico, che aveva l’incarico di risollevare la situazione italiana dopo la caduta del governo Berlusconi.

Disponibile a servire il Paese – “Torno all’insegnamento, ma sono sempre disponibile a servire il paese”. Il ministro del Lavoro Elsa Fornero, nell’intervista rilasciata a l’Espresso, conferma dunque la sua intenzione di tornare in cattedra, ma si dice disponibile a “servire il paese con la stessa disponibilità dimostrata in questi mesi, magari ruoli legati al tema delle pari opportunità”. Per quanto riguarda le elezioni politiche che attendono il Paese, Elsa Fornero non manca di esprimere il suo pieno appoggio alla lista Monti, con uno sguardo anche sull’operato finora portato avanti dal governo tecnico, di cui lei stessa ha fatto parte: “Mi piacerebbe che il governo Monti fosse ricordato perché ha fatto venire a galla, in concreto, i problemi veri e ha cominciato ad affrontarli”, e, per quanto riguarda il futuro, “Comunque vadano le cose – dice Elsa Fornero c’è un’agenda Monti. E qualsiasi scelta di Monti sarà dettata dalla stella polare dell’Europa”.