Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

California: sedicenne spara in una scuola. Due feriti

CONDIVIDI

Ancora un episodio di violenza in America dove nella giornata di ieri è avvenuta una sparatoria in una scuola della California. Stando alle ricostruzioni della polizia americana, l’unico indagato sarebbe un ragazzo di soli sedici anni. L’attentato nella scuola non ha provocato fortunatamente nessun morto.

Sparatoria in una scuola della California – Ad un mese dalla strage all’istituto Sandy Hook di Newtown, in Connecticut, dove un uomo armato ha ucciso 20 bambini e 6 adulti nella scuola elementare di Newtown, un giovane di sedici anni, nella giornata di ieri, ha aperto fuoco in una scuola della California, portando ancora una volta paura e sgomento in un luogo pubblico.

Le prime ricostruzioni del fatto – Stando alle prime indiscrezioni di quanto avvenuto, intorno alle 9 del mattino ora locale, le 18 in Italia, alcuni colpi di arma da fuoco sono stati esplosi in un istituto superiore di Taft, la Taft High School, nella contea di Kern, a nord di Los Angeles, California. A dare l’allarme alla polizia locale e ai media sono stati alcuni studenti che si erano nascosti negli armadietti della scuola per sfuggire alla furia omicida dell’aggressore. Durante la sparatoria sono stati feriti due ragazzi che frequentavano l’istituto superiore in cui è avvenuto il fatto.

L’arresto dell’aggressore – Ad evitare la strage è stato un docente della Taft High School che, vedendo il sedicenne entrare nella sua classe composta da 28 persone e cominciare a sparare contro i suoi compagni, facendosi coraggio, ha preso in mano la situazione cercando di parlare con l’aggressore e tentando di convincerlo a posare a terra l’arma. Alla fine il ragazzo si è arreso ed è stato arrestato dalla polizia. Ancora sconosciute le motivazioni che hanno spinto il giovane a commettere un simile atto.