Papa Ratzinger benedice nozze gay, ma è solo una pubblicità

Ha fatto scalpore la pubblicità di un noto fornitore di energia elettrica in Nuova Zelanda che ha esposto sui suoi cartelloni pubblicitari l’immagine di Papa Ratzinger che benedice il matrimonio tra due uomini omosessuali.

Papa Ratzinger benedice il matrimonio tra due uomini omosessuali – La Powershop, nota compagnia neozelandese di energia elettrica, ha realizzato una serie di pubblicità del tutto particolare: tra i vari testimonial utilizzati dalla compagnia, c’è anche una special guest, ovvero Papa Benedetto XVI. Uno dei cartelloni esposti negli ultimi giorni, che ha scatenato reazioni divergenti, tra cui quelle dei cattolici più estremisti che hanno quasi demonizzato la compagnia che fornisce elettricità, ritrae Papa Ratzinger mentre benedice il matrimonio tra due sorridenti uomini omosessuali. “La stessa potenza, un atteggiamento migliore. Questa è la società elettrica migliore”. In sostanza, l’azienda si è paragonata alla forza della benedizione cattolica di un matrimonio gay, riuscendo perfettamente nell’obiettivo di attirare l’attenzione. I cartelloni sono comparsi a Wellington e Auckland per pubblicizzare l’azienda PowerShop, un fornitore di energia elettrica, ha suscitato reazioni forti nel mondo cattolico. Molti sono stati coloro che hanno denunciato come ‘ridicola’ la campagna pubblicitaria promossa dall’azienda neozelandese, condannandola in quanto sminuisce il valore del Cristianesimo e i suoi dogmi e dottrine.

Le reazioni alla pubblicità – L’opposizione dei cattolici non ha trovato però terreno fertile in Nuova Zelanda dove c’è un disegno di legge con apertura verso le unioni omosessuali che il Parlamento neozelandese sta già esaminando. Papa Ratzinger non è il primo personaggio famoso a finire sui cartelloni pubblicitari della compagnia neozelandese: in passato sui cartelloni sono stati ritratti Margaret Thatcher, Rupert Murdoch e Saddam Hussein.