Calciomercato Juventus, Conte indirizza Marotta: “Immobile ok ma Drogba…”

Calciomercato JuventusAntonio Conte ha le idee chiare su quello che realmente serve alla Juventus per fare il salto di qualità a livello internazionale. Per quello che concerne la Serie A sa benissimo che la sua squadra vincerà con tutta probabilità anche così com’è, mentre in Champions ci sono almeno quattro club nettamente più dotati dei bianconeri per arrivare in fondo alla competizione.

Attaccante – La questione Drogba è ferma ed è destinata a restare tale, poichè Marotta ha fatto l’offerta al giocatore, il quale furbescamente sta attendendo per vedere se ci sono società disposte ad offrirgli di più. Anche qualora l’africano non dovesse arrivare, ci sarebbe poco da imputare alla proprietà, che ha fatto non il massimo, ma il necessario per accaparrarsi le sue prestazioni: inutile spendere le cifre folli che richiede l’ex Chelsea, vista anche l’età ed il fatto che lo si dovrebbe retribuire circa un mese mentre è con la sua nazionale impegnato nella Coppa d’Africa, con il rischio concreto che si faccia anche male (visto che non gioca da un pò) per poi doverlo anche curare. La pista che porta a Immobile non solo è meno affascinante, ma non risolve i problemi perchè non innalza il livello tecnico degli avanti juventini: per essere concreti, Immobile, almeno al momento, vale il miglior Matri, nulla di più.

Tecnico – Il ragionamento appena approntato è quello che fa anche Conte, il quale avalla le mosse societarie, ma è conscio del fatto che per fare quel piccolo step che consentirebbe di giocare quasi alla pari anche per conquistare la coppa dalle grandi orecchie, serve un big, uno che ha calcato quei palcoscenici. Le frasi dette dal mister in conferenza stampa riportate oggi dai media nazionali fanno intendere bene il suo pensiero: “Immobile va bene, anche se Drogba…”. Serve un calciatore di caratura transnazionale, ecco perchè la dirigenza si sta muovendo e cerca alternative all’ivoriano: la sensazione è che comunque il pensiero juventino si stia concentrando per giugno, con l’obiettivo di non dissipare ora i soldi per un investimento pesante. In conclusione aspettare per chi qualche anno fa ha fatto la Serie B non sarebbe delitttuoso, anzi i supporters bianconeri avrebbero firmato per un ritorno ai vertici del calcio italiano in così breve tempo: a volte guardarsi indietro, fa capire meglio come muoversi quando si volge il capo davanti.