L’Arena: Massimo Giletti, la polemica e i segreti di Sanremo

Dalla diretta di oggi, domenica 13 gennaio. In periodo di par condicio pre-elettorale anche Massimo Giletti si è dovuto adeguare ai dettami della Rai e così durante la sua Domenica In L’Arena è passato a trattare temi legati solamente alla cronaca o, addirittura, aspetti più ludici come Sanremo senza, però, lasciare da parte scoop e polemiche. Ebbene, dopo aver ricordato il naufragio della Costa Concordia, di cui ricorre l’anniversario, Giletti è passato a parlare di Sanremo insieme ad alcuni giornalisti, a Pupo, in collegamento esterno, e ad una arrabbiata Anna Oxa.

Le polemiche. Pupo e soprattutto Anna Oxa non hanno perso occasione di sottolineare come nella lista dei partecipanti al Festival della canzone italiana mancassero cantanti che hanno dato lustro alla canzone melodica anche all’estero. Mentre, da un lato, Pupo, però, è sembrato più calmo e rassegnato, la Oxa si è dimostrata una vera combattente e ha continuato a battibeccare con tutti pur di affermare le sue idee. Alla Oxa non va proprio giù il fatto che nessuno della sua “categoria” sia in gara fra i Big e che manchi “la spina dorsale, il panorama culturale italiano”. Non le piacciono i giovani? Quando potranno, anche gli altri, avere ciò che hanno avuto loro? Insomma ci vuole un po’ di ricambio, bisogna pur premiare anche le nuove generazioni e tenere alte le giovani leve, se le si disprezza così come si fa a continuare le tradizioni o ad avere un panorama musicale italiano e melodico?

Lo scoop. Incurante dei rischi che potrebbe correre, per sedare un po’ la polemica e sottolineare il fatto che Fazio alla musica della tradizione italiana ci ha pensato, Giletti ha resi noti alcuni ospiti delle serate del Festival dicendo che nella serata del martedì vi sarà  Toto Cutugno, in quella del mercoledì i Ricchi e Poveri e in quella del giovedì  Albano. Possiamo definirlo un vero e proprio scoop? Solitamente la bomba più succulenta, quelli che tutti attendono, riguarda gli ospiti internazionali, ma, dopo questa notizia, si inizia a temere sulla loro possibile presenza.