Sesso in auto, un cacciatore gli spara

Un cacciatore ha sbagliato mira durante una battuta di caccia e ha colpito l’auto di due innamorati intenti a scambiarsi effusioni. Lo spiacevole fatto di cronaca, che per poco non si è trasformato in tragedia, è avvenuto in una stradina della campagna di Morcone, un piccolo centro nella provincia di Benevento. Se i due ragazzi non dimenticheranno mai questa esperienza, altrettanto farà il cacciatore, che ora rischia dei seri provvedimenti sia per i danni, sia per aver contravvenuto alle leggi sulla caccia.

Il cacciatore si muoveva nel bosco, quando improvvisamente ha esploso un colpo di fucile nel tentativo di colpire un animale. Nel folto, coperta dalle fronde boschive, in un’automobile ben coperta si nascondeva una giovane coppia di fidanzati in cerca di intimità. Il colpo di fucile ha raggiunto l’auto e colpito il finestrino per errore. I due ragazzi sono stati coperti da una pioggia di schegge di vetro che tuttavia non hanno causato danni. Incolumi e terrorizzati, sono usciti dall’auto per rendersi conto di quanto fosse successo e hanno capito di aver rischiato ben più di un grande spavento. Per loro fortuna, infatti, il colpo ha mandato in mille pezzi il finestrino, ma non ha minimamente sfiorato nessuno dei due. Chi avrà conseguenze sarà invece il cacciatore che, oltre che responsabile di aver interrotto l’amplesso dei due, è stato denunciato per il ben più grave reato di danneggiamento aggravato e violazione della normativa sulla caccia presso i carabinieri. Denunciato anche il padre dell’uomo, con l’accusa di omessa custodia di armi e munizioni.