Curry, valido alleato contro il cancro al seno

Contro le neoplasie alla mammella, o più comunemente “cancro al seno”, la natura offre un valido alleato: il curry. In particolare, un estratto di foglie dell’albero del curry, il Murraya koenigii, avrebbe buone proprietà antitumorali, risultando in grado di eliminare le cellule malate ed al contempo mantenere intatte quelle sane. Ad averlo scoperto sono i ricercatori del National Institute of Nutrition di Hyderabad, in India, i quali hanno verificato l’effetto di tale sostanza naturale su cellule tumorali e non. E’ così risultato che l’estratto di foglie del curry, grazie alle elevate quantità di polifenoli, agisce da “inibitore” rispetto al proteasoma 26S, complesso multiproteico attivo nei processi di formazione del cancro al seno.

L’estratto del curry offre un importante aiuto contro il cancro al seno in quanto favorisce la morte delle cellule tumorali, senza compromettere in alcun modo quelle sane. Per tale motivo si pensa che la scoperta dei ricercatori indiani possa servire per utilizzare in futuro l’estratto naturale come coadiuvante alle terapie chemio, o per addirittura sostituirle. Gli effetti del curry sono inoltre validi non soltanto per la cura del cancro al seno, ma anche nel caso di neoplasie ai polmoni. Tra le altre spezie con proprietà antitumorali sono annoverate anche curcuma, cannella e zenzero.