Elezioni 2013 Vendola a Bersani: O con noi o con Monti

“Se il centrosinistra sceglie Monti come alleato per il governo, dovrà rinunciare al contributo di Sel“: è un vero e proprio ultimatum quello che Nichi Vendola ha inviato ieri a Pier Luigi Bersani. Il governatore della Puglia è tornato a marcare l’indisponibilità a dividere gli eventuali impegni di governo con esponenti appartenenti al “centro” di Mario Monti. Sarà impossibile, anche solo immaginare – ha tagliato corto il leader di Sel – una maggioranza in cui stiamo insieme io e Paola Binetti“.

Nella lunga intervista concessa ieri a Sky Tg24, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, non ha lasciato spazio a equivoci: “O con noi o con Mario Monti”, ha mandato a dire al segretario del Pd, Pier Luigi Bersani. “Con Monti e con Casini – ha concesso il numero uno di Sel – bisognerà occuparsi insieme della riforma dello Stato. Sulle regole, sulle riforme istituzionali bisogna trovare punti di compromesso, ma dal punto di vista del governo del Paese – ha precisato Vendola – io credo che il centrosinistra abbia il diritto di governare senza ipoteche e senza badanti”. 

Come dire che se Bersani – in caso di sua nomina a Palazzo Chigi – dovesse concedere a qualche “montiano” di sedere in Consiglio dei ministri, il governatore della Puglia potrebbe far saltare il tavolo aprendo a una precocissima crisi. Avvertimenti che, secondo molti, non dovrebbero essere sottovalutati dal leader del Pd, eternamente combattuto tra la necessità di mantenere salda l’alleanza con Sel e la convenienza di dialogare anche con i “sodali” del Professore.

Quanto agli altri protagonisti della scena politica italiana: Berlusconi e Grillo – ha spiegato il governatore della Puglia – sono complementari e rappresentano un magma di subcultura populista. Oggi con Grillo che apre a Casa Pound siamo di fronte all’epifania”. Diverso il suo giudizio sul candidato premier di Rivoluzione civile, Antonio Ingroia“E’ una persona con la quale si può discutere – ha ribadito Nichi Vendola – perché non ha assunto posizioni di rissa a sinistra”.