Golden Globe 2013: Jodie Foster fa “coming out” e commuove la platea (video)

Jodie Foster sale sul palco dei Golden Globe per ricevere il premio Cecil B. De Mille alla carriera, conferitole dalla stampa straniera, e spiazza tutti con un discorso tanto, forse troppo atteso. “Sto solo per dirlo forte e fieramente: io sono…single!“, ha esclamato ironicamente l’attrice. L’ironia, ovviamente, è per il riferimento implicito alla sua omosessualità, che da anni ormai è il segreto di Pulcinella ma che l’attrice non ha mai confessato pubblicamente. “Spero che non siate delusi che non ci sarà un grande discorso di coming out stasera. Ho già fatto coming out almeno un migliaio di anni fa, nell’età della pietra“, ha dichiarato l’attrice. In genere, ha aggiunto, le star fanno coming out “con una conferenza stampa, un profumo e un reality in prima serata“. Ma questo non è da lei.

Il diritto alla privacy – Dopo aver ringraziato la madre, commuovendo la platea, la Foster ha tenuto a precisare che la sua riservatezza è una chiara, precisa e sacrosanta scelta di privacy: “Se foste stati una figura pubblica sin da bimbi, se aveste dovuto lottare per una vita che sembrasse reale e onesta e normale contro ogni pronostico, allora anche voi valutereste la privacy sopra ogni altra cosa“. E così, come era doveroso, l’attrice e regista ha ringraziato anche Cydney Bernard, produttrice cinematografica e sua ex-compagna per oltre 20 anni. Il tutto in maniera cristallina, fiera: è stata lei a scegliere il suo momento, e lei se l’è preso, davanti al mondo, davanti al gotha di Hollywood, davanti ai suoi figli seduti in platea, nella serata della sua consacrazione artistica. Nessun pudore, nessuna vergogna, nessuna remora per lei; solo l’aspirazione al più sacro dei diritti: una vita normale.

photo credit: Loren Javier via photopin cc