Calciomercato Roma, Zeman trema: futuro a rischio

Calciomercato Roma – Il futuro di Zeman è in bilico, tanto che i prossimi due risultati potrebbero essere decisivi. I dirigenti giallorossi sono restii a cambiare in corsa, lo scorso anno con Luis Enrique si insistette fino alla fine. L’andamento della squadra è praticamente identico a quello dell’asturiano, con una rosa nettamente più forte e un anno in più di alcuni ragazzi che avrebbero dovuto crescere e prendere in mano il presente e il futuro dei giallorossi.

Incertezza – Se non arrivassero i risultati a stretto giro di posta, stavolta si potrebbe cambiare, con il cobra Tovalieri e Zago pronti a traghettare fino al termine della stagione. Il punto è proprio questo, a giugno cosa accadrà? La voglia di stupire della nuova proprietà, di cui Baldini e Sabatini fanno le veci, finora ha prodotto poco o nulla. Per quanto si possa pensare ad un piano quinquennale, è pur vero che con il livello medio della Serie A non essere tra le prime piazze è delittuoso. Lo scorso anno ci fu una corsa al quarto posto al ribasso, i giallorossi si chiamarono fuori, quest’anno, almeno numericamente, è meno facile, ma la Roma avrebbe dovuto crescere, maturare, inoltre ci sono stati almeno tre aquisti (Castan, Marquinos, Destro e volendo anche Balzaretti) che avrebbero dovuto far fare quello scattino in più.

Ritorno al presente – Pensando al domani, la strategia giusta potrebbe essere quella di tornare a pensare al momento, con un tecnico più normale, con meno voglia di stupire e più fame di tre punti. Con un mister come Mazzarri, ad esempio, questa rosa potrebbe giocarsela per il titolo, secondo parecchi, ecco allora che si comincia a parlare di Ancelotti (il quale strizza l’occhio alla capitale da una vita, ma poi puntualmente va altrove) e Allegri. Forse è proprio quello che serve per crescere, un ritorno alla normalità che farebbe rima con un ritorno alla Champions, competizione che nella Roma si sta dimenticando cosa sia.