Calciomercato Inter, Sneijder verso il no: Galatasaray furioso

Calciomercato Inter – Wesley Sneijder al Galatasaray al 95%, come annunciava il presidente del club turco Unal Aysal non più tardi di 48 ore fa, spiegando che mancavano “solo i dettagli“? O addirittura al 99%, come invece assicurava il direttore sportivo della società giallorossa Bulent Tulun giovedì scorso, in attesa di “una risposta entro 24 ore“? Neanche per idea. Il talento di Utrecht è ancora a Milano, e si guarda bene dal decidere se accettare o meno il trasferimento in riva al Bosforo. La punturina di Moratti (“Sarebbe serio se rispondesse oggi“, ha detto…ieri il presidente) non ha smosso l’olandese, che continua a tentennare.

Aspirazioni – “No, non è una questione di soldi“, ha confidato poche ore fa il giocatore. A dispetto della buonuscita chiesta all’Inter (e delle ricche commissioni pretese da Soren Lerby, il suo procuratore), le parole di Sneijder sembrano sincere, dal momento che il Galatasaray ha fatto capire di essere disposto a ricoprilo d’oro pur di portarselo a casa. I motivi che bloccano il numero 10 dell’Inter sono soprattutto di natura tecnica. Dopo aver fatto, parole sue, “la storia del calcio“, vorrebbe cimentarsi in un campionato più prestigioso di quello turco: per un giocatore tutto sommato giovane – a giugno compirà 29 anni – , un’aspirazione tutto sommato legittima e condivisibile.

Alternative – Oltre a far innervosire il club nerazzurro, che dalla cessione di Sneijder intascherebbe una decina di milioni, le titubanze dell’olandese stanno spazientendo il Galatasaray: “Non possiamo obbligarlo a venire qui, magari preferisce giocare in Inghilterra – spiegava ieri Semih Haznedaroglu, membro del Cda della società turca- . È necessario che il giocatore risponda al più presto, non è positivo che dica di non avere fretta: forse cercheremo delle alternative“. Se voleva essere un ultimatum, è caduto nel vuoto: “Non voglio sentirmi obbligato a scegliere in poco tempo – ha detto oggi l’olandese –, deciderò entro il 31 gennaio“. Aspettando una telefonata da Liverpool.

photo credit: sopitascom via photopin cc