Home Spettacolo

Anticipazioni Servizio Pubblico 17 gennaio: Fini in studio per parlare della “Sciagura”

CONDIVIDI

Come sarà il ritorno di Santoro? Dopo una settimana di critiche e polemiche – piovute soprattutto da persone della sua stessa estrazione politica, che gli hanno rimproverato scarsa incisività nei confronti di Berlusconi nel “big match” di giovedì scorso – il conduttore avrà probabilmente qualcosa da dimostrare. Almeno a livello di consensi, perché lo share sta decisamente dalla sua; sono davvero inutili, in proposito, i sondaggi di Ballarò sciorinati dalla redazione di Servizio Pubblico per difendersi dalle accuse di aver fatto buon gioco a Berlusconi. E un indizio della ripartenza aggressiva di Santoro è forse già il titolo della puntata di stasera: “La sciagura sei tu!”. Non si sa esattamente a chi sia rivolta la frase, anche se – dirla tutta – qualche idea in mente viene. Incassato il “no comment” di Bersani e Monti, che non hanno replicato all’invito della redazione di Santoro, il conduttore campano potrà dibattere comunque in studio con un nutrito gruppo di politici a caccia di voti.

Fli, Fiom e Lega – Presenti in studio: Gianfranco Fini, reduce da Ballarò e stasera rappresentante della coalizione a sostegno di Monti (di cui fa parte anche Futuro e Libertà), Matteo Salvini della Lega Nord (alleata ormai ufficialmente con il Pdl) e Maurizio Landini della Fiom. Come sempre, al fianco di Santoro ci sarà la sua squadra composta da Marco Travaglio, Giulia Innocenzi, Luisella Costamagna, Gianni Dragoni e il vignettista Vauro. Squadra orfana di Sandro Ruotolo, che ha deciso di accettare l’invito di Antonio Ingroia, candidandosi alle prossime elezioni per la lista Rivoluzione Civile.