Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

L’Aquila: duplice omicidio al centro commerciale. Movente passionale

CONDIVIDI

È stata una vera e propria tragedia quella che si è consumata quest’oggi a L’Aquila, dove si è assistito ad un duplice omicidio avvenuto in un centro commerciale ai Quattro Cantoni, lungo la statale 17.

Duplice omicidio per gelosia – L’agguato è avvenuto alla periferia est del capoluogo abruzzese, vicino alla stazione ferroviaria di Paganica, pare all’esterno del supermercato ‘M.D’. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, un uomo di 48 anni, di origine albanese, Kapllani Burhan, ha atteso nel parcheggio del supermercato la sua ex moglie, Boshti Hrjeta, 36enne, anche lei di origini albanesi, con la quale aveva avuto 4 figli, e il suo nuovo compagno, Hana Shpetin: appena i due sono saliti sulla loro autovettura, una Opel Zafira, l’aggressore si è avvicinato e ha sparato alla donna uccidendola con un colpo vicino all’orecchio. Il compagno della donna, vistosi intimorito dalla furia omicida del 48enne, a quel punto ha tentato la fuga, ma l’omicida, dopo un primo colpo andato a vuoto, ha fatto nuovamente fuoco, colpendolo alla nuca.

Minaccia di vendetta – L’uomo, dopo aver commesso il duplice omicidio all’interno del parcheggio del centro commerciale a L’Aquila, si sarebbe consegnato spontaneamente ai carabinieri del luogo. Stando a quanto l’uomo ha raccontato alle forze armate, la sua sarebbe stata una esecuzione in piena regola, innescata dalla gelosia per la donna. Subito dopo il duplice omicidio, fuori dal cancello d’ingresso del supermercato, si è radunata una piccola folla. Tra questi anche i fratelli della donna uccisa che piangendo hanno minacciato vendetta in Albania contro la famiglia dell’omicida. In Albania, infatti, alcune famiglie seguono ancora una tradizione atavica detta Canun, che ammette la vendetta verso i familiari della persona che ha causato il torto.