Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Dreamliner a terra, ex ministro Aviazione indiano: “Come giocattoli cinesi”

CONDIVIDI

Gli aerei Dreamliner della Boeing sono ancora a terra, da quando l’americana Federal Aviation Administration (FAA) li aveva bloccati per controllarli in seguito ad una serie di incidenti. Intanto a Londra il gelo blocca decine di voli in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Heathrow.

Tutto da valutare – Dal Giappone, al Cile, all’india, il modello di punta dell’azienda americana Boeing non può più volare. Almeno fino a quando non saranno chiarite le cause di numerosi incidenti verificatesi in diversi paesi. Il 787 Dreamliner era stato salutato alla sua nascita come un aereo rivoluzionario, “il primo vero e proprio velivolo del XXI secolo”, capace di ridurre del 20% le emissioni nell’atmosfera rispetto ai suoi colleghi già in servizio. Ma il 787 potrebbe essere invece il lavoro mal riuscito della casa americana ed è stato duramente criticato in questi giorni anche da personalità influenti del mondo dell’aviazione. “Ho viaggiato più volte sul Dreamliner ed è proprio come un giocattolo cinese.” ha detto l’ex ministro dell’Aviazione indiana Shahnawaz Hussain. “Ho anche parlato con l’equipaggio e si dice che anche il piano interno è come un divano cinese che si sta rompendo in pezzi. Ho sentito molte lamentele riguardo l’aereo”.

Paura di volare – Un vero problema per la Boeing, alla quale sono stati ordinati già 800 di questi moderni viaggiatori dei cieli e per ora sarebbero state bloccate le consegne. La bocciatura del mezzo sarebbe un vero disastro per l’azienda, che aveva proposto il Dreamliner a prezzi piuttosto alti e adesso si trova a dover spiegare il perché di numerosi difetti di fabbricazione. Ma il vero danno potrebbe essere per l’immagine della Boeing, perché i passeggeri potrebbero decidere di rifiutarsi a volare su aerei scivolati sotto la lente d’ingrandimento delle autorità.

Per questioni di freddo – Nel frattempo ci sono problemi anche per tutti gli altri mezzi diretti allo scalo inglese di Londra Heathrow. Infatti l’ondata di gelo che ha in questi giorni investito il Nord Europa e lasciato senza elettricità 900 abitazioni in Inghilterra, ha obbligato molti passeggeri a pernottare nelle sale d’attesa dell’aeroporto, dove sono stati cancellati un centinaio di voli. Problemi anche sulla linea dell’alta velocità ferroviaria che attraversa lo stretto della Manica e ci sono numerosi ritardi per il traffico tra Londra e Parigi.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram