La vita di Lance Armstrong diventerà un film

Le confessioni del ciclista Lance Armstrong rilasciate a Oprah Winfrey sono ancora tra gli argomenti di maggior attualità, ma c’è già chi pensa ai possibili sbocchi futuri della storia, così divisa tra trionfi e sconfitte umane.
La Paramount Pictures, in collaborazione con la Bad Robot di JJ Abrams, ha infatti acquistato i diritti per l’adattamento cinematografico del futuro libro Cycle Of Lies: The Fall Of Lance Armstrong, scritto da Juliet Macur per la casa editrice HarperCollins.
L’autrice, nella sua carriera come giornalista per il New York Times, ha seguito Armstrong fin dal suo ritorno alle corse dopo aver sconfitto il cancro, continuando ad occuparsi del ciclista per oltre dieci anni, tra le sette vittorie al Tour de France e le accuse di doping respinte per anni fino alle spiegazioni televisive.
Il libro dovrebbe, quindi, rappresentare una ricostruzione dettagliata di ogni fase della vita di Lance Armstrong, con notizie aggiornate e dettagli inediti.

Secondo quanto riporta Deadline, anche la Sony Pictures voleva raccontare la storia di Armstrong, ma aveva dovuto rinunciare al progetto di un lungometraggio biografico, il cui protagonista sarebbe stato Jake Gyllenhaal, perché avrebbe rappresentato lo sportivo come un eroe, immagine ormai oscurata dalle rivelazioni sempre più insistenti negli ultimi anni. La Sony non ha ancora comunicato in modo ufficiale l’abbandono del progetto, lasciando aperta una porta per la possibilità di un nuovo approccio alla situazione, ben lontano da quello di icona dello sport pulito.