Probabili formazioni Fiorentina-Napoli: Cannavaro e Larrondo in panchina

Probabili formazioni Fiorentina-Napoli – Da giovedì è cambiato qualcosa. Il Napoli ora ha riacciuffato i 2 punti, che portano la squadra ad un soffio dalla Juventus capolista, mentre nello spogliatoio sono tornati Cannavaro e Grava. Un toccasana soprattutto psicologico per la corazzata che deve vincere contro la Fiorentina, per tentare l’aggancio e il sorpasso della prima in classifica. Ma a Firenze i partenopei dovranno sfidare una squadra pronta a salire in alto e quindi molto determinata. Appuntamento in tv domenica, alle 12,30 su Sky Supercalcio, Sky Calcio 1 e Premium Calcio.

Fiorentina – A Firenze rimane l’incertezza per Pizarro, che sta svolgendo allenamenti differenziati e probabilmente non giocherà. In campo dovrebbe invece  essere confermato il 3-5-2 di Montella, vedremo tra i pali Neto, a sostituire Viviano, mentre in difesa Rodriguez e Savic, con il ritorno di Roncaglia. Il blocco del centrocampo, che si dovrà scontrare con l’altrettanto numeroso reparto del Napoli, sarà formato da Romulo, che si affiancherà ad Aquilani, con Boja Valero e Pasqual a sinistra. Sulla fascia destra ci sarà invece Cuadrado, mentre in attacco Toni affiancherà Jovetic. A guardare il calcio d’inizio dalla panchina il nuovo acquisto Larrondo, che ha preso in questi giorni la maglia numero 18. A disposizione: Viviano, Lupatelli, Tomovic, Llama, Migliaccio, Camporese, Cassani, Mati Fernandez, Seferovic, Ljajic e Larrondo. Allenatore: Montella. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Hegazi, Camporese, Pizarro, El Hamdaoui e Mati Fernandez.

Napoli – In casa azzurra il ritorno di Cannavaro e Grava sarà solo un incentivo per la squadra, il cui assetto non dovrebbe essere modificato per la partita di domenica. Mazzarri proporrebbe quindi gli 11 della scorsa settimana, con modulo 3-4-1-2. L’unica incertezza è per Zuniga, che soffre di un affaticamento muscolare e le sue condizioni saranno da valutare fino a poco prima della partita. In caso non dovesse farcela ci sarebbe l’inserimento di Armero, anche se Mesto potrebbe scippargli il posto. Guerra di panchina a parte, in campo le pedine saranno le seguenti. De Sanctis in porta, difeso da Campagnaro, Britos e Gamberini. Al centrocampo Behrami e Inler saranno affiancati da Maggio sulla destra e Armero a sinistra, con Hamsik poco più avanti a servire Pandev e Cavani. A disposizione: Rosati, Uvini, Grava, Fernandez, Cannavaro, Mesto, Dzemaili, Donadel, El Kaddouri, Calaiò e Insigne. Allenatore: Mazzarri. Squalificati: nessuno. Indisponibili: nessuno.