“Vendo laurea mai usata”, l’appello di un disoccupato

La crisi nel mondo del lavoro c’è ed è più viva che mai. Un ragazzo, per ovviare alla propria condizione di disoccupazione, ha cercato la soluzione nella provocazione, mettendo in vendita la propria laurea su internet. Su un noto di sito di compravendita online è infatti apparso un annuncio per la vendita di una “raffinata pergamena” in cambio di un lavoro. “Vendesi causa mancato utilizzo laurea in scienze Politiche”, recita l’annuncio in un’irriverente dissertazione sul tema della disoccupazione giovanile, tarlo che affligge la nostra società da ormai lungo tempo. Non c’è ottimismo, non per chi soffre di questa condizione.

L’annuncio – “La pergamena finemente decorata può assolvere diversi compiti e funzionalità. Le ampie dimensioni dell’attestato permettono di poter costruire fino a 3 aeroplanini di carta, ottimo per accendere il fuoco nei mesi invernali o per sventolare parenti e amici nelle torride sere d’estate. Per i più sapienti con le mani può essere arrotolata per costruire un binocolo efficientissimo e potentissimo con cui guardare le stelle nelle notti in cui noi facciamo i camerieri, o anche arrotolarlo per fare un simpatico cono in cui inserire le caldarroste, mentre fate visita nei ai negozi in cui lavoriamo come commessi. Costruita in materiale resistente può anche essere utilizzata come tappeto volante per sognare una vita migliore, la stessa che immaginavamo dopo averla presa (scimmia parlante non inclusa). La parte posteriore è completamente bianca e può essere utilizzata quindi come tovaglia per i fast-food o può essere usata dai vostri figli per colorare con i pastelli. La versione deluxe del pacchetto contiene anche un master un corso di specializzazione all’estero e vari attestati di lingua nel caso che vogliate arredare una parete delle vostre case con dell’inutile carta straccia. Regalo in cambio di lavoro“.

Nell’originale annuncio il ragazzo non nasconde il sarcasmo di uno studente che, dopo anni passati a studiare, non vede via d’uscita dalla propria condizione di precarietà. L’annuncio è apparso su Bakeca.it, un sito dove è possibile comprare qualsiasi cosa, da qualche giorno anche una laurea. Non sono troppo lontani i giorni in cui una donna vendeva la sua verginità online e non è di certo la prima provocazione che arriva dal mondo del web.