Serie A, 21^ giornata: Milan avanti col Pazzo, Catania sogna l’Europa

La 21^ giornata di campionato ha visto partite molto calde, altre meno, soprattutto sotto il profilo meteorologico. La più infiammata è stata senz’altro Fiorentina-Napoli, match europeo disputato alle 12.30, in un Franchi rattoppato. È sempre Edinson Cavani a mettere il segno della partita e questa volta è un segno grande, la tacca delle 100 marcature in A, ma non è bastato e la partita finisce 1-1, pareggiando la papera colossale di Morgan De Sanctis che mette in difficoltà i partenopei: il cross di Facundo Roncaglia appena dietro la linea di metà campo finisce in fondo al sacco. Punto scarso per gli azzurri, che ora guardano la Juventus da -5. Anche Chievo e Parma si dividono la posta in palio pareggiando 1-1 al Bentegodi in una partita affatto spettacolare, segnata dal gol di Belfodil e dalla marcatura dell’ex di Paloschi. Per il resto un Chievo ritrovato ci prova in ogni modo, ma la palla non vuole saperne ed è draw a Verona.

Catania continua a spiccare salti in classifica e inanella un’altra vittoria con il Genoa, utilissima per una classifica che sa di Europa. La formazione di Maran si impone per 2-0 con Bergessio dopo 3′ e Barrientos nel finale, a concludere una partita dominata dagli etnei. Milan-Bologna finisce 2-1, ma prima della festa c’è il brivido per l’autogol di Mexes che fa pensare al peggio. Pazzini, però, se la suona e se la canta e il risultato è un +3 che porta i rossoneri a scavalcare temporaneamente la Roma in attesa del big match di questa sera, Roma-Inter.
Altra batosta in casa per il Pescara, che oggi non è neanche sceso in campo. L’11 di Bergodi affronta in maniera assolutamente dilettantistica una partita che diventa subito in salita e l’avvio di gran ritmo del Torino porta all’1-0 dopo neanche 4 minuti (nonostante la posizione dubbissima di Santana). Cerci ribadisce al 41′ e poi la partita perde sapore e consistenza.

Vittoria importante per la classifica e per il morale per il Siena di Iachini. La Samp ci crede fino all’ultimo, ma scivola sul più bello e dopo il successo con la Juventus a Torino, il buon pareggio contro il Milan, gli uomini di Rossi perdono un match salvezza importantissimo. Decisivi i cambi di mister Iachini per i bianconeri toscani: dentro Sestu e Bogdani e dopo 1′ il primo pesca Bogdani in area per il gol dell’1-0 all’alba del 71′. La Sampdoria prova a pareggiare, ma la botta è troppo forte e la partita si conclude tra polemiche e molta agitazione. Inizia e finisce con mezzora di ritardo Atalanta-Cagliari a causa della neve, ennesimo pareggio di una domenica pomeriggio fatta di scivoloni e stop. Tantissimi gli 1-1, mentre gli appassionati di sport si preparano al derby delle big city di questa sera.