Bruno Barbieri, tra Masterchef e un ristorante a Londra

Bruno Barbieri, Masterchef – Bruno Barbieri, il giudice di Masterchef, il programma dedicato alla cucina in onda su Sky Uno, si racconta in un’intervista concessa al Tv, Sorrisi e Canzoni: dal programma in cui partecipa alla recente apertura di un suo ristorante a Londra. “MasterChef è un bellissimo trampolino, ma se manca la stoffa…”, dice a proposito della trasmissione di Sky Uno, volendo sottolineare che partecipare al programma non offre scorciatoie per fare carriera nel mondo della cucina se non si hanno capacità e conoscenze adeguate. Alla domanda sugli errori più comuni dei concorrenti di Masterchef risponde: Dopo qualche puntata smettono di fare cucina e fanno televisione. Non rivelano il proprio “io” dentro al piatto e non mettono a frutto i nostri messaggi”. Invece a proposito degli altri due giudici di Masterchef dice: “Carlo Cracco è molto preparato, profondo, duro. Mi piacerebbe avviare qualche attività con lui. È il bel tenebroso dello show, il sogno di tutte le italiane. A Joe Bastianich vorrei rubare il senso degli affari, ha costruito un impero. E quando fa il cattivo mi scappa da ridere”.

Bruno Barbieri dice che il suo maestro di cucina è stata sua nonna. “Voleva che io e mia sorella conoscessimo la storia dei cibi. Prima di mangiare ci interrogava”. Poi rivela che il suo piatto preferito è il minestrone con le verdure, perchè ama mangiare in modo sano e genuino. E a proposito delle motivazioni che lo hanno spinto ad aprire un ristorante a Londra invece che in Italia dice: “Quello è un punto di partenza, non di arrivo. Per l’Italia ho un progetto in testa, estremo. Un posto dove stare con gli amici, senza argenti, telefono e Internet. Non mi faccia dire di più”.