Calciomercato Genoa, ecco Ballardini: salverà il Grifone dalla B?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:11

Calciomercato Genoa – Quattro mesi per evitare la Serie B: Davide Ballardini è stato chiamato per questo. Lo ha ammesso, senza tanti giri di parole, il presidente Preziosi, artefice dell’ennesimo ribaltone sulla panchina rossoblù: “Ho il terrore della B, ma se retrocederemo sarà perché ce lo siamo meritati“. Il maggiore responsabile, ed è il diretto interessato ad ammetterlo con grande onestà, è proprio lui, il numero uno del Grifone. Difficile dargli torto, andando a leggere la storia di questo primo scorcio del campionato rossoblù: i motivi di rammarico sono molteplici e hanno origine il 21 ottobre scorso, giorno del 2-4 casalingo subìto dalla Roma.

Déjà vu – A seguito di quel ko, De Canio fu costretto a cambiare aria, ma lo fece dall’alto di un nono posto (8 giornate, 9 punti) tutt’altro che disprezzabile. Con l’avvento di Del Neri la situazione è precipitata: in 13 partite, il tecnico di Aquileia ha messo insieme ben 9 ko, collezionando appena 8 punti e trascinando il Grifone al terzultimo posto. L’ultimo ko, in casa contro il Catania, è stato fatale: “Quando si perdono tutte le gare che ha perso lui c’è poco da dire“, ha ammesso, sconsolato, il presidente. Da qui la scelta di cambiare ancora, affidandosi a quel Ballardini che un anno e mezzo fa portò il suo Genoa al 10° posto, aggiungendo alla torta di un ottimo piazzamento la (doppia) ciliegina di due derby vinti.

Bel gioco – Firmato il contratto che lo legherà al club rossoblù fino a giugno, il nuovo tecnico si è già messo al lavoro, convinto che l’unica strada strada che porta alla salvezza sia quella dell’impegno e del sacrificio. Per parlare di mercato ci sarà tempo nei prossimi giorni, prima bisogna pensare alla prossima gara di campionato, in programma sabato sera allo Juventus Stadium: “Io e i miei collaboratori siamo molto contenti di essere tornati – ha assicurato Ballardini . Qui trovo giocatori di valore, che in passato hanno dimostrato di essere bravi calciatori. Da ora in avanti abbiamo un solo obiettivo: essere una squadra e cercare il risultato attraverso il bel gioco“.

photo credit: Hop-Frog via photopin cc