Fabrizio Corona si arrende: “Sono a Lisbona, sto per costituirmi” (VIDEO)

Fabrizio Corona, il fotografo dei Vip latitante, si è costituito oggi a Lisbona. Corona si è sottratto, a Milano, a un provvedimento di arresto e dopo alcuni giorni di fuga si è costituito a Lisbona. Non sono ancora chiare le circostanze del suo fermo nella capitale portoghese, ma il  re dei paparazzi ha rilasciato un videomessaggio poco prima di essere arrestato. La fuga di Fabrizio Corona si è quindi interrotta. Il fotografo dei vip venerdì scorso è sparito dalla palestra nel centro di Milano, a poche centinaia di metri da casa sua, e aveva quindi fatto perdere le sue tracce, probabilmente diretto in Francia. Corona è stato fermato in una stazione della metropolitana di Lisbona, dove era da solo. Sulle tracce di Corona c’erano da giorni gli uomini della polizia di Milano e quelli dell’Interpol. Al fermo di Corona ha partecipato anche la polizia portoghese.

Videomessaggio – Corona ha pubblicato sul suo profilo Facebook e sul suo blog Socialchannel un videomessaggio in cui annunciava che si trovava a Lisbona e che si sarebbe costituito. La Polizia di Stato ha precisato che Corona ha anticipato l’arresto consegnandosi alla polizia portoghese. Investigatori della Squadra Mobile erano in Portogallo da alcuni giorni, e stavano già sulle sue tracce. “Più che costituito si è arreso” hanno dichiarato i vertici della Questura milanese. Gli inquirenti hanno telefonato per complimentarsi per l’operazione con gli investigatori milanesi.

Appelli – Inseguito da un mandato di cattura internazionale, dopo la condanna a cinque anni (più un bel numero di pene che superano i sette) per l’estorsione ai danni dell’ex juventino David Trezeguet, è stato cercato in tutta Europa. Tutti avevano implorato Corona di costituirsi. Anche la madre di Nica Moric, la modella dalla quale ha avuto un figlio, aveva chiesto a Fabrizio Corona di costituirsi. “Penso che scappare non serva a nulla, Fabrizio deve tornare e consegnarsi alla giustizia, qui lascia un figlio che in questo modo farà soffrire ancora di più”, aveva affermato Lele Mora, l’ex agente dei vip. Nei giorni, però, scorsi si era creata una vera e propria ‘psicosi Corona’, che aveva portato a decine di segnalazioni riguardo al fuggitivo. Il fotografo dei Vip era segnalato a Nord, a Sud e anche all’estero, dove, secondo la Procura generale di Torino, probabilmente ormai si trova.