Meteo: il maltempo si concentra al centro sud

Turbolenta, nonché autrice di rilevanti disagi, la bufera scatenatasi nel centro del Mediterraneo, nelle ultime ore. L’Italia intera ne sta risentendo. Dall’Emila Romagna alla Sardegna, senza tralasciando le regioni centrali come l’Umbria, le Marche, il Lazio, la Campania e la Puglia, le piogge tempestose non si risparmiano. Le regioni nordiche, al di sopra dei mille metri, sono invece avvolte in un manto nevoso. Effetti non facilmente contrastabili ne conseguono, creando ingorghi stradali difficili da gestire, anche al cospetto degli immediati interventi e delle squadre di soccorso, e delle varie amministrazioni regionali.

Meteo, pioggia e neve su tutta l’Italia – Le previsioni non promettono nulla di buono, né prevedono alcuna metamorfosi climatica per il resto della settimana, durante la quale l’intero Stivale dovrà fare i conti con una ciclopica perturbazione, che includerà venti e gelate, cause di un repentino calo di temperature. “E’ Calipso, il nome della perturbazione che busserà alle porte degli Italiani per il resto della settimana” – queste le parole di Antonio Sanò, fondatore e assessore delegato del sito “Ilmeteo”, il quale ha prospettato un leggero miglioramento per quanto riguarda la giornata di domenica.

Stato di allerta in tutta Italia – Uno stato di allerta risuona anche quest’anno, così come lo scorso, e richiama all’attenzione tutto il popolo italiano, con raccomandazioni nel limitare le uscite, come strumento di precauzioni di eventuali disagi dovuti alla difficoltà di circolazione sulle strade e soprattutto dei mezzi pubblici. Delicata la situazione nella Capitale, dove incombe maggiormente il timore del traffico, anche a causa dell’ingente numero di persone alla guida. Le tratte regolari potrebbero essere rallentate e addirittura non tutte assicurate.

Polemiche del sindaco Alemanno – Il sindaco Alemanno sembra non spingersi in nessun tipo di comunicazione-informazioni per i cittadini capitolini, anche se gli attenti visitatori dei social network testimonierebbero il contrario, visto le recenti polemiche scatenatesi sulla piattaforma sociale di Twitter, dove il primo cittadino della Capitale ha risposto in maniera ‘non troppo cortese’ ad alcuni giovani che gli chiedevano previe tutele per le strade della città, per la nevicata che sarebbe dovuta abbattersi sulla Capitale nello scorso fine settimana.