Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Omicidio a Roma: ucciso pregiudicato in strada

Omicidio a Roma: ucciso pregiudicato in strada

Tragica fine per il boss Vincenzo Femia, personaggio di spicco della criminalità organizzata romana, referente della ‘ndrina a Roma, appartenente alla cosca di San Luca, quella che era stata l’artefice della strage di Duisburg. L’uomo è stato assassinato in strada la notte scorsa.

Assassinato in strada a Roma il boss Vincenzo Femia – Il cadavere dell’uomo è stato trovato ieri in tarda serata alla periferia di Roma, a Trigoria. Una raffica di pallottole sparata proprio in piena faccia, una crivellata di colpi calibro 9, almeno una decina, se non di più, ha portato alla morte Vincenzo Femia, 67 anni, pregiudicato, appartenete alla famiglia calabrese di San Luca. Il suo omicidio, di stampo prettamente mafioso, è avvenuto alla periferia della Capitale. L’uomo è stato preso in un agguato mentre si trovava nella sua autovettura, una Matiz grigia, rimasta ancora accesa fino all’arrivo delle forze armate, allertate da alcuni automobilisti che si sono imbattuti nel corpo senza vita dell’uomo.

La ‘ndrangheta a Roma – Con la morte di Vincenzo Femia, pregiudicato con precedenti per associazione di stampo mafioso, tentato omicidio e detenzione di armi, si aprono nuovi scenari per la criminalità organizzata sul territorio capitolino, in particolare sul mercato della droga. La ‘ndrangheta, infatti, già da tempo ha avviato la sua scalata all’interno della gestione di spaccio di stupefacenti a Roma. Le indagini della Squadra Mobile si stanno concentrando ora sulle attività di Femia nella Capitale e anche sul motivo che l’ha spinto ieri a recarsi nel luogo dove è poi stato ucciso.