Ostia: avvistato Ufo sul litorale romano (video)

È stato uno dei video più cliccati, più ricercati e più chiacchierati degli ultimi giorni. 28mila sono le visualizzazioni raggiunte, in soli quattro giorni, da un video pubblicato su Youtube il 20 gennaio scorso. Quale particolare delle riprese ha destato una così contagiosa curiosità? Non è il cantante emergente protagonista del suo primo videoclip e neppure l’invernale spiaggia di Ostia. A richiamare l’attenzione è una macchia scura che appare in una sequenza del video, attraversa l’immagine e a velocità sostenuta scompare dopo pochi istanti.

Avvistato Ufo ad Ostia – L’autore del filmato del 5 gennaio scorso, è  Marco Canigiula, 25enne musicista e responsabile dell’etichetta discografica indipendente ‘Cantieri sonori’ della Capitale . Le immagini sono parte di un video musicale ambientato in via di Castelporziano, ad Ostia, zona Cancelli, e l’oggetto misterioso è stato notato solo  in fase di montaggio come racconta lo stesso video maker: “Mentre lavoravamo alle immagini ho notato quella strana macchia: l’ho ingrandita e sottoposta a un software definito bump mapping. Una volta rallentato e messo a fuoco l’oggetto, sinceramente ho avuto forti dubbi che si trattasse di qualcosa di umano”. Convinto dell’avvistamento, il ragazzo ha immediatamente pubblicato il video e contattato, tramite mail, ufologi ed esperti in tutto il mondo con la speranza che essi potessero trarre utili informazioni dalle immagini.

Le diverse ipotesi – Continuano a susseguirsi le diverse opinioni sulla vera natura dell’oggetto misterioso notato in fase di montaggio. C’è chi ironizza, chi si lascia affascinare dal mondo fantascientifico e chi tenta di razionalizzare l’evento. Il dr. Angelo Carannante, presidente del Centro Ufolofico Mediterraneo (C.UFO.M.) afferma che  “potrebbe trattarsi di un volatile, come di un insetto vicino alla videocamera (ipotesi che vedo ardua), dello strano gioco di una nuvola, oppure di un velivolo umano, fino all’ estrema ipotesi di un vero e proprio ufo, che nella classificazione degli ovni, viene inquadrato nella categoria ‘sigariforme’. Il caso, almeno stando alle scarse informazioni in mio possesso, può essere annoverato in quelli insoluti”.