Scossa di magnitudo 4.8 con epicentro in Toscana, avvertita in diverse zone del nord

Una scossa di magnitudo 4.8 è stata avvertita verso le 15,50 in molte zone del Nord Italia. L’epicentro del sisma sarebbe nella zona della Garfagnana, in Toscana e secondo le prime notizie non ci sarebbero danni a persone e cose.

Solo paura – Secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto avrebbe ancora scosso il paese alle 15,48. La zona dell’epicentro, dove si è registrata una magnitudo di 4.8, si trova in provincia di Lucca, nella zona della Garfagnana, tra le Alpi Apuane e l’Appennino Tosco-emiliano. Il punto esatto sarebbe da cercare tra le località di Castiglione Garfagnana, Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fosciandora. A Lucca molte persone sono scese in strada preoccupate, ma l’allarme sarebbe subito rientrato. La scossa è stata avvertita soprattutto a nord, verso Massa, Carrara, la Versilia, Firenze – dove una lezione del ministro del Lavoro Elsa Fornero è stata interrotta per qualche minuto -, fino a Milano.

Estensione a macchia d’olio – Le numerose chiamate ricevute dai vigili del fuoco, testimoniano il largo spettro del sisma, anche se non ci sarebbero danni particolari o situazioni di pericolo. La paura ha però raggiunto anche le zone terremotate dell’Emilia, passando per Bologna, risvegliando gli incubi di chi nel maggio scorso, aveva vissuto i momenti drammatici che avevano devastato un’intera regione.