Bruno Arena, parla il manager: “Menzogne su Facebook, non è ancora fuori pericolo”

Bruno è stazionario ma non si può purtroppo definire fuori pericolo“. La nota stampa di Massimo Zoli, manager di Bruno Arena, getta un’ombra di sconforto tra tutti i fan e gli estimatori del comico dei “Fichi d’India”, colpito la scorsa settimana da un’emorragia cerebrale. Le speranze si erano riaccese nei giorni scorsi, quando alcuni messaggi di Max Cavallari – amico e spalla comica di Arena – su Facebook avevano lasciato presagire il meglio. Purtroppo, però, a quanto pare erano messaggi postati da profili falsi: “In questi giorni su Facebook alcuni profili falsi a nome Massimiliano Cavallari riportavano false notizie sullo stato di salute di Bruno Arena, ancora ricoverato in terapia intensiva all’Ospedale San Raffaele di Milano. Questo sta generando confusione e non pochi problemi”. Viene da chiedersi che razza di persone, in quesa situazione tragica, possano divertirsi a diffondere false notizie, generando speranze premature.

Fine delle speculazioni – Proprio per evitare futuri casi di questo tipo, nella sua nota Zoli ha precisato che verranno presi immediatamente provvedimenti, invitando la stampa e i fan a diffidare di comunicazioni ufficiose di tal fatta: “La famiglia Arena ringrazia tutte le persone vicine in questo momento invitando a non smettere di pregare e precisa che le uniche comunicazioni ufficiali saranno diffuse dall’ufficio stampa di Ridens. Nel frattempo verranno avviate le procedure per far chiudere i profili non ufficiali. In conclusione mi auguro che coloro che speculano sulle disgrazie altrui si rendano conto del dolore che questi atti possono creare e cessino immediatamente”.