Tina Turner vuole diventare una cittadina svizzera

Non c’è solo la Francia a rischiare di perdere le proprie star a favore di nazioni estere. Dopo Depardieu diventato cittadino russo per non versare esose tasse al fisco, Monica Bellucci che pensa di trovare pace su una spiaggia fuori dai confini dell’Europa e persino l’ex presidente Sarkozy che vorrebbe fare i bagagli con destinazione Regno Unito, gli Stati Uniti si trovano ora ad affrontare Tina Turner e la sua voglia di diventare svizzera.
La cantante vive dal 1995 a Kuesnacht, vicino a Zurigo, e a 73 anni ha deciso di ottenere il passaporto svizzero, secondo quanto riportato dal quotidiano Zuerichsee-Zeitung. La diva della musica internazionale avrebbe già superato i test scritti e l’esame orale per ottenere il nuovo passaporto e sarebbe pronta a rinunciare alla cittadinanza americana.

La scelta di allontanarsi dalla sua città natale di Nutbush, Tennessee, è dovuta alla vita privata della cantante. Tina Turner è infatti legata al suo manager Erwin Back e la coppia vive insieme da lungo tempo in una villa Chateau Algonquin, immersa nella natura accanto a un lago dove la star si sente felice e a casa.
La notizia del cambio di cittadinanza ha sorpreso un po’ tutti, persino il sindaco di Nutbush che ha raccontato ai microfoni di una tv locale come questa decisione dovrebbe spingere a chiedersi i motivi che hanno portato alla rinuncia del passaporto a stelle e striscie.
I portavoce di Tina Turner hanno confermato la volontà della loro cliente, ma le autorità svizzere non hanno ancora dato l’approvazione definitiva.