Calciomercato Milan, ecco l’annuncio: “Balotelli è rossonero”

Calciomercato Milan – Mario Balotelli è a tutti gli effetti un giocatore del Milan. In attesa del comunicato ufficiale, atteso per la giornata di domani, l’annuncio è arrivato dal canale tematico rossonero, che poche ore fa ha confermato la chiusura dell’operazione che porterà SuperMario alla corte di Allegri: “Milan e Manchester City hanno trovato l’accordo per Balotelli – ha rivelato Milan Channel oggi pomeriggio –. Il giocatore domani sarà in Italia per effettuare le visite mediche di rito e firmare un contratto fino al 2017“. La telenovela, dunque, si è chiusa secondo copione: tra 24 ore, nell’attacco del Milan ci sarà una giovane cresta in più.

Ingaggio ridotto – SuperMario ha già lasciato il ritiro londinese del Manchester City (la banda Mancini questa sera è impegnata sul campo del QPR) e domani mattina sbarcherà a Milano. Sulla scrivania di Galliani è pronto il nuovo contratto che lo legherà al Milan per i prossimi 4 anni e mezzo: pur di vestire la maglia rossonera, Balotelli ha accettato di ridursi l’ingaggio di quasi il 30%, passando dai 5,5 milioni che gli garantiva il City ai 4 più bonus che percepirà da domani. Per convincere lo sceicco Mansour – che nell’estate del 2010 versò 28 milioni nelle casse dell’Inter per portare l’attaccante azzurro a Manchester – il club di via Turati non ha badato a spese.

Maglia numero 9? – Le cifre dell’operazione non sono state ancora ufficializzate, ma sono note fin nei minimi dettagli. La società rossonera sborserà 20 milioni di euro più 3 di bonus (legati al rendimento del giocatore e del Milan), da pagare in cinque comodissime rate da 4 milioni l’una: la prima verrà versata al momento della firma, le altre quattro nei prossimi quattro anni. Un cifra di tutto rispetto, specie per un giocatore che non più tardi di tre settimane fa veniva definito “mela marcia” dal presidente Berlusconi. Toccherà a Balotelli dimostrare con i fatti di aver messo la testa a posto: magari con la maglia numero 9, lasciata libera da Pato.