Dieta, dimagrire a partire dalla colazione

In molti pensano che per dimagrire occorra mangiar poco, o almeno l’indispensabile, sottovalutando di fatto l’importanza della prima colazione… Spesso ci si affida a diete fai da te che non includono affatto la colazione e gli spuntini di metà mattinata e pomeriggio, mentre gli esperti sottolineano da sempre l’importanza di fare cinque pasti al giorno. Perché è fondamentale consumare un’abbondante colazione? Per prima cosa, è necessario fare il pieno di energie per tutta la giornata, ma soprattutto mettere in moto il metabolismo e bruciare già da subito qualche caloria. Ma, più di ogni altra motivazione, non si può in assoluto saltare la prima colazione perché in una dieta è importante non accumulare la fame e non arrivare ai pasti principali con i crampi allo stomaco…

Cosa e quanto mangiare a colazione? Una delle soluzioni più gustose ed al contempo leggere sono  2-3 fette biscottate o 1 fetta di pane integrale tostato con un velo di miele o marmellata. Una tazza di latte scremato o uno yogurt magro, con eventuale aggiunta di frutta fresca, possono significare un ottimo apporto di calcio e proteine, necessari per l’organismo in generale. Non dimentichiamo, specie in inverno, la possibilità di consumare bevande calde, come una buona tazza di caffè, tè verde ed orzo. In questo caso, è assolutamente vietato dolcificare le bevande con lo zucchero, ma si può optare in alternativa al dolcificante diet o ad un cucchiaino di miele. E’ possibile poi consumare cereali integrali e cornflakes: essi non soltanto conferiscono un maggior senso di sazietà, ma sono anche ricchi di fibre e vitamine. Infine, si può scegliere di consumare anche un frutto a scelta, una manciata di frutta secca oppure una spremuta di agrumi.
photo credit: California Bakery via photopin cc