Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Elezioni 2013: Berlusconi e il nuovo contratto con italiani

Elezioni 2013: Berlusconi e il nuovo contratto con italiani

Le elezioni politiche che si terranno il prossimo 24 e 25 febbraio sono sempre più vicine e fervono i preparativi per l’arrivo alle urne degli elettori. Ogni partito ha schierato la sua squadra vincente e la campagna elettorale si fa ogni giorno più accanita e più agguerrita.

Elezioni politiche 2013, la campagna elettorale – Da destra a sinistra, passando per il centro, non si perde occasione per promuovere il proprio operato, il proprio programma elettorale, denigrando il lavoro compiuto dagli avversari o le loro idee. I vari leader dei partiti, ed in particolare i candidati premier alle prossime elezioni politiche, rimbalzano da una canale televisivo all’altro, da una trasmissione d’approfondimento politico all’altro, per promuovere la propria campagna elettorale, cercando di guadagnare consensi e voti. Colui che più di tutti è stato ed è presente nei vari canali televisivi, passando dalle sue reti, Mediaset, alla Rai, con una capatina anche in quel de La7, è stato l’ex premier Silvio Berlusconi.

Apparizioni di Berlusconi in tv – Anche nella giornata di oggi, il Cavaliere non ha mancato di promuovere la sua campagna elettorale, portando il suo Pdl a guadagnare consensi, dopo il flop e il calo che aveva avuto negli ultimi tempi. Silvio Berlusconi in un’intervista all’agenzia tv Vista, ha parlato ai suoi elettori, prospettando un nuovo contratto con gli italiani. “Abbiamo un nuovo contratto che sottoporremo agli italiani nei prossimi giorni e che è in lavorazione”, ha detto il Cavaliere ai microfoni del giornalista che lo ha intervistato.

Berlusconi e il nuovo contratto con gli italiani – ”Tra i piani c’è la riorganizzazione della macchina dello Stato per ridurne la riduzione delle spese. Pensiamo di arrivare a una riduzione del 10 per cento nei primi cinque anni. Che potremmo utilizzare per la riduzione del debito, a favore delle imprese e nella direzione delle famiglie per dare l’avvio al quoziente familiare per cui un padre di famiglia paga meno di un single”. Questi sono solo alcuni dei piani che Silvio Berlusconi, assieme al suo staff, hanno trascritto nel nuovo contratto con gli italiani che proporrà nella sua campagna elettorale. Come non dimenticare il contratto che Berlusconi firmò qualche anno fa all’interno del programma televisivo Porta a porta, in cui vi erano scritti tutti i punti su cui il governo Berlusconi si sarebbe impegnato a portare avanti una volta arrivati al governo. Anche in questa occasione il Cavaliere si servirà del programma di Bruno Vespa per firmare il nuovo contratto con gli italiani?