New Mexico: bambina di 8 anni tenuta in gabbia dai genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:57

Una notizia che ha dell’incredibile è quella che è stata diramata soli poche ore fa e che proviene da New Mexico, Stati Uniti. Una bambina di 8 anni è stata rinchiusa dai suoi genitori in una gabbia di ferro.

Bambina rinchiusa in una gabbia dai genitori adottivi – La brutale notizia arriva da Las Cruce, in New Mexico, dove una giovane coppia, moglie e marito, è stata arrestata per aver costruito ed imprigionato in una gabbia la loro bambina che solo qualche anno prima avevano deciso di adottare. Gli artefici di questo atto sconsiderato e abominevole sono due americani: lei, Cindy Patriarchias di 33 anni e il compagno, Edmond Gonzales di 37. I due sono stati arrestati perché accusati di aver rinchiuso la loro bambina adottiva di soli 8 anni in una sorta di gabbia fatta in casa.

Il ritrovamento della bambina in gabbia – A dare l’allarme sarebbero stati alcuni vicini di casa della coppia che, visti uscire con gli altri loro tre figli, insospettiti, hanno chiamato la polizia locale. Le forze armate, arrivate nell’appartamento di Cindy Patriarchias e di Edmond Gonzales, avrebbero sfondato la porta e trovato all’interno della casa una specie di gabbia larga 72 centimetri, lunga 152 e alta 126 con due fermi sulla porta e un materasso all’interno appoggiato al pavimento. Qui sarebbe stata trovata, rinchiusa nella gabbia, la bambina di otto anni, lasciata lì al buio dai suoi genitori adottivi.

L’arresto dei due coniugi – Quando questi sono tornati dal cinema, hanno trovato la polizia nel loro appartamento che li aspettava. Ora entrambi i coniugi sono in stato di fermo e dovranno rispondere di maltrattamenti a minore. La piccola avrebbe, infatti, assicurato alla polizia che non era la prima volta che i due la lasciavano nella gabbia per uscire. La piccola è stata immediatamente portata in ospedale, dove è stata trovata in buone condizioni, anche se, stando a quanto riportato dai medici, la bambina di otto anni sarebbe affetta da microcefalia, una malformazione genetica che causa, tra i vari effetti, una ridotta crescita del cranio.