Calciomercato, stasera l’epilogo: gli affari chiusi il 30 gennaio

Calciomercato – Quella di ieri, 30 gennaio 2013, è stata una delle giornate più convulse all’Atahotel Executive di Milano. Come accade in ogni sessione di mercato, le società hanno aspettato le ultime 48 ore per mettere a segno i colpi più importanti. Si tratta di una strategia ormai consolidata, che avrebbe lo scopo di far abbassare i prezzi: avrebbe, appunto, perché spesso i club che hanno bisogno di fare un acquisto last minute si trovano con l’acqua alla gola e finiscono per spendere più del dovuto. In altri casi, l’attesa è figlia dell’indecisione: prendo tizio oppure caio? Aspetto gli ultimi giorni e poi decido, nella speranza che le ore spese a riflettere mi aiutino a non cadere in fallo.

Inter, triplo colpo – La società più attiva è stata senza dubbio l’Inter. Il club nerazzurro ha sfruttato i soldi ricavati dalla cessione di Coutinho al Liverpool (ufficiale da ieri) per portare a casa Zdravko Kuzmanovi? dallo Stoccarda (pagato 1,2 milioni), Ezequiel Schelotto dall’Atalanta (3,5 milioni più la metà di Livaja) e il 18enne talento croato Mateo Kova?i? dalla Dinamo Zagabria (11 milioni più bonus): nelle prossime ore dovrebbe arrivare anche il giovane uruguaiano Diego Laxalt dal Defensor. Dal canto suo, il Napoli si è mosso in difesa, strappando al Porto il brasiliano Rolando per una cifra intorno agli 8 milioni (1 subito + 7 a giugno). La Lazio ha ufficializzato l’arrivo dell’esterno destro Bruno Pereirinha dallo Sporting Lisbona (gratis) e sta stringendo per Felipe Anderson del Santos: l’operazione è legata a quella che dovrebbe portare Zarate alla Dinamo Kiev.

Il ritorno di Mariga – La Fiorentina ha portato a casa l’ex juventino Mohamed Sissoko (in prestito dal Psg, diritto di riscatto a 3,5 milioni) e ha ceduto in prestito Seferovic al Novara e Cassani al Genoa (diritto di riscatto per i rossoblù). Il club di Preziosi ha chiuso per Portanova (ufficiale dal Bologna) e per il giovane paraguaiano Richard Ortiz, in arrivo dal Club Olimpia. Il Parma ha ufficializzato l’arrivo di McDonald Mariga (prestito con diritto di riscatto della metà, dall’Inter), il Palermo ha fatto lo stesso con Mauricio Sperduti (a titolo definitivo, dal Newell’s Old Boys) e sta stringendo per Fabbrini dell’Udinese, Alejandro Faurlin del Qpr e Steven Vitoria dell’Estoril. L’Atalanta sta definendo gli arrivi di Contini e Del Grosso dal Siena: il club toscano, prenderà Uvini dal Napoli, in cambio avrà Matheu.

Balotelli ufficiale – Il Cagliari ha reso noto di aver acquistato Matias Cabrera del Nacional Montevideo, il Bologna sta per prendere Lazaros Christodoulopoulos del Panathinaikos (e cederà Acquafresca al Levante), il Torino ha ufficializzato l’arrivo in prestito con diritto di riscatto di Jonathas dal Pescara e la cessione in prestito di Suciu alla Juve Stabia, il Chievo ha chiuso per Acerbi (dal Genoa) e Gabriel Hauche (dal Racing Avellaneda), il Pescara sta per portare a casa Sculli (dalla Lazio) e Daprelà (dal Brescia). Oltre alla Roma, impegnata a risolvere la querelle legata alle sorti di Zeman, sono rimasti in disparte il Milan, che ieri ha festeggiato lo sbarco di Balotelli, e la Juventus, che nelle ultime ore farà un tentativo per Belfodil del Parma: dovesse andar male, Conte si farà bastare Anelka.