I vampiri tornano nei cinema con l’adattamento dei romanzi di Richelle Mead

Chi pensava che l’epoca dei vampiri al cinema stesse per finire dopo il capitolo conclusivo di Twilight sarà deluso. Ieri è stato annunciato il nome deln regista che dirigerà il primo adattamento cinematografico dei romanzi della serie L’accademia dei vampiri, scritti da Richelle Mead e bestseller negli Stati Uniti.
Sarà Mark Waters a dirigere le riprese di Blood Sisters, la cui sceneggiatura è stata scritta da suo fratello Dan. I protagonisti del film saranno Zoey Deutch nel ruolo di Rose, Lucy Fry in quello di Lissa e Danila Kozlovski interpreterà Dimitri.

La serie di sei romanzi della saga L’accademia dei vampiri si apre con le diciassettenni Lissa e Rose, amiche inseparabili, che vengono riportate nell’Accademia per vampiri da cui erano scappate due anni prima. Tra i guardiani che le riconducono nel Montana c’è anche Dimitri Belikov, un guardiano che attirerà l’attenzione di Rose.
Richelle Mead ha diviso i vampiri in due categorie: i Moroi, che si nutrono da donatori consenzienti e possono muoversi durante il giorno, e i malvagi Strigoi che vogliono sterminare uomini e gli stessi Moroi. Nella mitologia creata dall’autrice c’è, inoltre, la categoria dei dhampir, guardiani che sono metà umani e metà vampiri e devono difendere i Moroi. Nell’accademia le tre diverse tipologie studiano insieme e si formano diverse gerarchie e amori, spesso proibiti.