Home Anticipazioni

Usa: Internet coast to coast per integrare un paese

CONDIVIDI

La proposta della Federal Communications Commission (Fcc) degli Stati Uniti ha dell’incredibile: unire con una potente rete wireless tutto il territorio statunitense, in modo che la Rete possa essere fruibile da chiunque in qualsiasi punto del paese. Il che potrebbe aprire la possibilità di sfruttare molte tecnologia in maniera utile.

Senza fili, dall’Atlantico al Pacifico – Potrebbe diventare la scelta definitiva di ogni paese, quella di creare una grande copertura nazionale disponibile per tutti. Il progetto esposto dal presidente della Fcc, l’agenzia federale che vigila sulle comunicazioni, Julius Genachowsky ha per la prima volta posto all’attenzione questa eventualità. Già in molte città anche in Europa e in Italia sono presenti limitati campi di copertura all’interno dei quali è possibile connettersi, ma nella proposta americana si passerebbe ad uno stadio successivo, utilizzando frequenze molto più potenti di quelle adottate normalmente all’interno delle case o nelle aree pubbliche, in modo da attraversare pareti, barriere naturali e tutti gli ostacoli esistenti, appunto per rimbalzare da una costa all’altra degli Stati Uniti.

Interessi divergenti – La notizia ha ovviamente fatto subito allertare le compagnie di telecomunicazioni, come AT&T , T-Mobile e Verizon Wireless, che hanno già scritto alla Fcc per chiedere di non avviare il faraonico programma, che potrebbe venire a costare svariati miliardi di dollari. Proprio per questo motivo vengono opposte resistenze dalle lobby che fanno gli interessi delle aziende che gestiscono le telecomunicazioni, quando sarebbe un grande beneficio poter disporre di un accesso libero alla Rete, non discriminato dai prezzi e dalle limitate prestazioni dei pacchetti disponibili in vendita. Senza contare ciò che si potrebbe fare qualora qualsiasi dispositivo si potesse connettere in ogni angolo del paese. Le famose auto capaci di guidare da sole potrebbero comunicare rapidamente tra di loro, persone malate che necessitano delle cure particolari potrebbero essere sempre in contatto con le strutture ospedaliere, che controllerebbero costantemente le loro funzioni vitali. Si potrebbero risolvere anche problemi di sicurezza e molto altro ancora, con rischiose degenerazioni in grado di mettere a repentaglio il diritto alla privacy. Ma stiamo parlando di qualcosa che è ancora abbastanza lontano. Almeno fino a quando non verranno avviati i lavori per realizzare quest’opera straordinaria sì, ma molto impopolare per una grossa fetta di imprenditori che tengono per le briglie i membri del Congresso.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram