David O. Russell e Bradley Cooper a colloquio con Joe Biden

Le tematiche al centro del film Il lato positivo, nominato a ben otto premi Oscar, hanno raccolto l’attenzione della critica, ma anche dell’amministrazione statunitense. Nella giornata di ieri, il regista David O. Russell e Bradley Cooper, il protagonista del lungometraggio, hanno incontrato il vice presidente Joe Biden per discutere delle difficoltà di chi soffre di problemi mentali e degli effetti sulle famiglie coinvolte nella loro complicata situazione.
Il regista conosce la questione da vicino: suo figlio soffre, infatti, di un disturbo bipolare e questo l’ha spinto a occuparsi della realizzazione del progetto, dopo aver trascorso diciotto anni accanto al ragazzo e ai suoi amici: “Quando è qualcosa di personale, sai che stai partendo dalla prospettiva giusta“.

Il lato positivo ha come protagonista un uomo bipolare che ritorna a casa dopo aver trascorso un periodo di tempo in un ospedale psichiatrico e sta lottando per porre ordine nella sua vita. Nel film, accanto a Bradley Cooper, c’è Jennifer Lawrence che, in queste settimane, ha conquistato numerosi premi tra cui il prestigioso Golden Globe.
Il vicepresidente Joe Biden si è impegnato per far approvare una legge che offra una copertura sanitaria più accurata a chi soffre di problemi mentali. Le sue proposte sono legate, in parte, anche al controllo del possesso delle armi, argomento di grande importanza nell’agenda del presidente Obama, sopratutto dopo la tragica sparatoria avvenuta a Aurora per mano di Adam Lanza, che lottava da tempo con i suoi disturbi psicologici.