Elezioni 2013, Vendola a Berlusconi: Stop alle balle spaziali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:33

Mai sottovalutare Silvio Berlusconi. E’ quanto è tornato a marcare ieri il leader di Sel, Nichi Vendola. Il Cavaliere, che nelle ultime settimane ha recuperato ampi consensi, non ha mai smesso di impensierire i suoi avversari politici. “Parla come una panciera – ha azzardato il governatore della Puglia – perché aderisce elasticamente all’Italia del basso ventre”.

A parte Antonio Ingroia – che continua a sostenere che gli italiani conoscono Silvio Berlusconi e ne sono ormai “vaccinati” – e Beppe Grillo – che lo inserisce, insieme agli altri, nel “calderone” dei politici spacciati, destinati all’inevitabile uscita di scena – nessuno sembra sottovalutare le doti persuasive del presidente del Pdl. Non lo ha fatto certo Nichi Vendola che, intercettato ieri dai cronisti a margine di un incontro elettorale in Liguria, ha detto: “Quando è cominciata l’esperienza del governo Monti, ho avvertito i miei alleati dicendo loro: attenti perché adesso comincia una stagione penitenziale, ma dopo la quaresima del rigore – ha ricordato il leader di Sel – ci può essere la pasqua di risurrezione dei populisti. E il populista per antonomasia, il più bugiardo è Silvio Berlusconi”.

“Parla come una panciera – ha affondato Vendola riferendosi ancora all’ex presidente del Consiglio – perché aderisce elasticamente all’Italietta del basso ventre. Dobbiamo reagire duramente alle balle spaziali che sta sparando Berlusconi perché non ha rispetto per il dolore che ha generato nell’Italia. Quando parla di 4 milioni di posti di lavoro – ha rincarato l’alleato di Pier Luigi Bersani – sta insultando l’Italia che lui ha portato in una situazione catastrofica”.