Utah: tre persone uccise in una sparatoria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:48

Scorre ancora sangue negli Stati Uniti, in particolare nello stato dello Utah dove, nell’ennesima sparatoria, quest’oggi sono morte tre persone ed è rimasta ferita gravemente una quarta. Si allunga così la lista delle vittime causate dall’uso selvaggio delle armi negli Stati Uniti.

Sparatoria nello Utah, tre morti e un ferito – Dopo la sparatoria della notte scorsa in Maryland, sulla costa orientale del Paese, in mattinata altre tre persone sono morte per colpi di arma da fuoco vicino a Salt Lake City, in Utah. Una quarta vittima, gravemente colpita dai proiettili, si trova in ospedale e le sue condizioni sono ancora tragiche. Secondo le prime ricostruzioni il colpevole sarebbe un ragazzo di venticinque anni.

Si ricerca il colpevole – Secondo la Nbc, la polizia locale sarebbe a caccia di David Fresques, un 25enne che, a bordo di una Nissan bianca, sarebbe coinvolto nella sparatoria avvenuta questa mattina a Salt Lake City, in Utah. “Non sappiamo se ci sono altri sospetti” avrebbe dichiarato il tenente della polizia Justin Hoyal. Intanto tutta la zona in cui questa mattina è avvenuta la sparatoria è stata posta sotto sorveglianza ed è stata chiusa per prevenire ogni incidente.

Continuano gli episodi di violenza – L’episodio di questa mattina è l’ennesimo verificatosi negli Stati Uniti in cui, a causa di un uso selvaggio delle armi da fuoco, si registrano vittime ed episodi di violenza che coinvolgono spesso persone ignare ed innocenti.