La Fox assolta dall’accusa di aver copiato la trama di Touch

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:00

La Fox ha vinto la causa intentata dallo scrittore Everette Hallford che aveva citato in giudizio il creatore di Touch Tim Kring, il protagonista e produttore esecutivo Kiefer Sutherland, oltre a Fox Entertainment Group, Peter Chernin e la Chernin Entertainment, con l’accusa di aver copiato l’idea del serial dalla sua sceneggiatura intitolata Prodigy e dal romanzo Visionary. Hallford sosteneva che ci fossero troppe somiglianze con le sue opere che lui stesso aveva registrato nel 2002 presso la Writers Guild of America e diffuso tra le varie case di produzione. Nel 2009, inoltre, lo scrittore aveva affidato una copia del romanzo e la password per accedere alla sceneggiatura di Prodigy a un uomo che lavorava allo Schneider’s Children Hospital con lo scopo che desse il materiale a Kring.

Prodigy ha come protagonista un giornalista investigativo che, con l’aiuto di un ragazzo autistico, risolve un mistero riguardante un uomo che ha impedito un incidente ferroviario. Il giudice ha spiegato che Touch racconta, invece, la storia di un padre che non riesce a comunicare con suo figlio, mentre il ragazzino può predirre gli eventi prima che accadano e possiede un talento per scoprire schemi matematici e i legami esistenti tra le persone destinate a incontrarsi.
Everette Hallford sostiene che le sue due opere siano state riassemblate per dare vita all’idea di Touch, ma il tribunale ha respinto le sue accuse perché non può sollevare questioni di copyright su due opere diverse, non collegate tra di loro. Il giudice Pauley ha sottolineato come esistano delle somiglianze, ma la legge sul copyright non possa essere estesa a un livello così ampio come quello richiesto dall’autore.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!