Dopo Apple e Microsoft, prossimamente anche i negozi di Google

La possibilità che l’azienda di Mountain View apra una catena di negozi con il suo nome sta diventando in queste ore più concreta e le ultime operazioni di mercato avvalorano questa tesi. Dopo l’apertura degli store di Apple e Microsoft, potrebbe perciò presto presentarsi anche il terzo incomodo.

Una vetrina necessaria – A rilanciare la notizia, che comunque circola da un po’ di tempo è 9to5Google, che cita una fonte ritenuta attendibile. La scelta di aprire una catena di negozi sarebbe giustificata dall’accelerazione del processo di diversificazione intrapreso da Google, che presto potrebbe lanciare i suoi nuovi prodotti di punta, i Google Glass e l’X Phone di Motorola. Inoltre anche i Chromebook e i dispositivi Nexus potranno trovare in questo modo una posizione adeguata sugli scaffali dei negozi, una mossa pubblicitaria necessaria, perché in questo momento è abbastanza difficile toccare il prodotto con mano prima dell’acquisto per i clienti che lo desiderano.

Apertura dopo Google I/O? – Attualmente la visibilità dei dispositivi targati Google è infatti molto limitata e aperta soprattutto al solo mercato Usa, dove sorgeranno i primi “showroom”, del tutto simili a quelli concorrenti di Apple e Microsoft, i principali concorrenti per quanto riguarda i sistemi operativi per smartphone. L’apertura dei primi locali di Google potrebbe avvenire in concomitanza con le prossime vacanze estive, anche se non è chiara ancora una data precisa. Per chi fosse comunque interessato a seguire la vicenda sarà da tenere sotto controllo il prossimo Google I/O, tra il prossimi 15 e 17 maggio, dove potrebbero essere svelati i segreti del grande progetto.