“Volare”, la fiction dedicata alla storia di Domenico Modugno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:34

Lunedì 18 e martedì 19 febbraio, in prima serata su Rai uno, sbarca la grande storia di Domenico Modugno nella minifiction “Volare”. Ad interpretare il Modugno cantante ed ancor prima uomo sarà Giuseppe Fiorello, accompagnato in questa avventura dalla bella Kasia Smutniak, nei panni della moglie Franca Gandolfi. La storia di Domenico, che tutti al paese chiamavano Mimmo, inizia dalla sua fuga dal paesino di Polignano a Mare: come uno dei tanti giovani che sognano il successo, Modugno si dirige verso Roma con il sogno di fare l’attore. Nella minifiction Rai, tanti i retroscena della sua scalata verso il successo: senza un soldo e nemmeno il supporto dei genitori, Domenico lascia la Puglia a bordo di un pullman di pellegrini, diretti a San Pietro per l’Anno Santo.

Giunto nella Capitale, il suo primo tetto è un dormitorio dove avrebbe dovuto restare per soli tre giorni ed invece, tra mille scuse e bugie, riesce a resistere per alcuni mesi. Alcuni locali romani cominciano a conoscere la sua musica, grazie ad alcune canzoni in dialetto cantate per sopravvivere in vista dell’ammissione al Centro Sperimentale di Cinematografia. In “Volare” si racconta la sua lunga gavetta, le lunghe giornate romane divise tra gli studi al Centro, le comparsate in qualche film strappalacrime e le esibizioni serali. Nell’Italia degli anni Cinquanta, Domenico conosce quelli che saranno poi gli amici di una vita intera, Franco Migliacci (Alessandro Tiberi) e Riccardo Pazzaglia (Antonio D’Ausilio).

Tra gli aneddoti legati alla grande storia di Domenico Modugno, anche l’occasione perduta con il grande Frank Sinatra: “The Voice” decide infatti di incidere una sua canzone in America, ma Mimmo non riesce ad arrivare in tempo all’aeroporto per dargli il testo e lo spartito. E poi ancora l’episodio legato alla bella Anna Magnani, fermatasi per strada ad ascoltare ed applaudire Domenico Modugno e “Vecchio frac”, uno dei suoi futuri capolavori. Non mancherà poi lo spazio dato all’amore nella vita di Domenico Modugno: è al Centro Sperimentale che l’artista incontra Franca, talentuosa allieva che diventerà sua moglie nel 1955.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!