Vademecum del votante: cosa fare se si perde la tessera elettorale?

Metti che, a pochi giorni dalle votazioni, non trovi più la tessera elettorale. O che ti accorgi del suo stato di avanzato deterioramento. Cosa fare? Rassegnarsi a rimanere a casa è opzione da non prendere neanche in considerazione poiché esiste la possibilità di correre serenamente ai ripari.

In caso di smarrimento o furto della tessera elettorale, è possibile inoltrare una domanda all’ufficio elettorale del proprio Comune che – fatte le necessarie verifiche – provvederà a rilasciare al richiedente un duplicato. La domanda dovrà essere accompagnata da una dichiarazione di smarrimento o, in caso di furto, dalla denuncia presentata ai competenti uffici di Pubblica sicurezza.

E se, più semplicemente, la nostra tessera elettorale si è deteriorata col tempo? In questo caso, basterà raggiungere il solito ufficio elettorale portando con sé la tessera danneggiata che dovrà essere consegnata agli addetti. Se ne verrà appurata l’inutilizzabilità, l’ufficio provvederà, previa compilazione dell’apposita richiesta, a rilasciare il duplicato che permetterà al cittadino di partecipare regolarmente alle operazioni di voto.

Per agevolare le procedure, gli uffici elettorali resteranno aperti nei 5 giorni antecedenti le consultazioni (in orari variabili da Comune a Comune) e nelle due giornate dedicate alle votazioni: 24 e 25 febbraio prossimi.