Probabili formazioni Cluj-Inter: rumeni all’assalto, Stramaccioni attento

Probabili formazioni Cluj-Inter – Torna l’Europa League dopo una settimana scarsa e si torna alla ribalta con il ritorno dei sedicesimi di finale. L’obiettivo dell’Inter ora è tuffarsi a pieno regime nel clima partita senza pensare all’andata per ottenere un posto agli ottavi. Parlando un po’ più pragmaticamente, comunque, non sembrano esserci molte speranze per i rumeni dopo il successo dei nerazzurri nella partita di andata. Mai sottovalutare le squadre dell’est, comunque, come ultimamente le italiane stanno imparando fin troppo bene. Infatti ci sarà comunque voglia di far bene e l’appetito vien mangiando. Paulo Sergio ha già detto alla fine del match d’andata che il suo Cluj non si arrende e proverà a battere l’Inter per passare il turno. In guardia quindi Stramaccioni, che con la mente già proiettata al Derby di domenica non deve comunque sottovalutare questo impegno europeo. Non perdete i nostri pronostici per l’EL.

Cluj – I rumeni non si perdono d’animo nonostante il 2-0 a San Siro. Il tecnico Paulo Sergio è il primo a crederci e vuole che tutti, nessuno escluso, lo seguano. Si affiderà al suo 4-4-2 per provare a ribaltare il risultato dell’andata, facendo leva sui suoi tifosi. Spazio a Hora e Rui Pedro in attacco, mentre sulle fasce agiranno Maftei e Sepsi. Ecco la probabile formazione Cluj (4-4-2): Felgueiras; Ivo Pinto, Piccolo, Cadu, Camora; Maftei, Godemeche, Rada, Sepsi; Hora, Rui Pedro. All.: Paulo Sergio

Inter – Stramaccioni deve fare i conti con l’infermeria e con il campionato, per cui tanto turnover in vista all’ombra dell’incubo esonero e del derby previsto per domenica. Spazio quindi a Jonathan, Silvestre, Benassi e Alvarez, con l’argentino schierato e Guarin dietro a Palacio unica punta. Cassano potrebbe sostituirlo a partita iniziata, ma un suo impiego dal 1′ è da escludere. Ecco la probabile formazione Inter (4-3-2-1): Handanovic; Jonathan, Silvestre, Juan Jesus, Pereira; Guarin, Kovacic, Benassi, Zanetti; Alvarez; Palacio. All.: Andrea Stramaccioni