Orgasmo, anche l’uomo è pronto a fingere a letto

“Fingere a letto”, un’arte che riguarda sempre più gli uomini… Se è risaputo che la donna sia pronta a simulare l’orgasmo in più occasioni, lo è meno la tendenza dell’uomo a fingere in camera da letto e scoprirsi “attore”. Eppure, un recente studio  condotto dalla Kansas University e  pubblicato sul Daily Mail ha messo in luce come ben tre uomini su dieci simulino l’orgasmo. E se il 28% degli uomini è bravo a fingere, il premio per la miglior arte simulatoria va sempre alle donne con la buona percentuale del 68%. Diversi numeri, diverse anche le motivazioni tra i due sessi…

Secondo quanto emerso dallo studio americano, le donne sono pronte a simulare l’orgasmo “per non urtare la sensibilità del partner”, come se l’orgasmo servisse a ricompensare l’uomo alla fine del rapporto. Squallido a dirsi, un po’ meno a farsi se il proprio partner vive una condizione di immaturità tale da non accettare la “sconfitta” sotto le lenzuola. Tra le motivazioni dietro la finzione dell’orgasmo maschile, svetta il “mancato coinvolgimento” con la propria partner, mentre altri uomini lo farebbero semplicemente per “ansia da prestazione e propria insicurezza”. Occorre ricordare inoltre solo in pochi uomini riescono a fingere bene: rispetto alla donna, l’uomo manifesta in maniera molto diversa il raggiungimento dell’apice del piacere, e il classico “gridolino” eccitato non è certo tra i più graditi al gentil sesso…