Elezioni 2013: affluenza record per le Regionali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:07

Gli ultimi dati diffusi ieri dal Viminale hanno confermato la flessione dell’affluenza per le elezioni Politiche. Alle ore 22,00, a votare per il rinnovo della Camera e del Senato era stato il 55,17% degli aventi diritti, contro il 62,55% della scorsa tornata elettorale. Un calo di oltre 7 punti percentuale, da riferirsi probabilmente alle cattive condizioni meteorologiche che hanno interessato molte zone del Paese. In controtendenza, invece, i dati che riguardano le Regionali, dove si è registrato un vero e proprio boom di partecipazione.

Il dato aggregato (ovvero quello che mette insieme le tre regioni interessate: Lazio, Lombardia e Molise) è del 55,71%, contro il 46,86% della passata tornata elettorale. Più precisamente nel Lazio alle ore 22,00 di ieri aveva votato il 53,19% degli aventi diritto (tre anni fa lo aveva fatto il 43,39%), con picchi particolarmente alti a Roma dove il 53,95% dei votanti si è recato alle urne (41,30% nel 2010).

Cifre ancora più tonde per la Lombardia, dove è andato a votare il 57,87% degli aventi diritto. Un dato in marcata crescita rispetto al 49,31% registrato nell’ultima tornata elettorale. E a Milano neanche la neve ha scoraggiato gli elettori che, alle ore 22,00, avevano fatto registrare un’affluenza del 57,05% (contro il 47,10% del 2010). Bene, infine, anche il Molise dove 41.49% degli aventi diritto ha scelto di tracciare il proprio segno sulla scheda elettorale nel primo giorno delle consultazioni (39,48% nel 2011).

Le operazioni di voto proseguiranno nella mezza giornata di oggi: i seggi resteranno aperti dalle ore 7,00 alle ore 15,00.